Civitanova: Gli International Motor Days chiudono col botto: 22 mila spettatori nella tre giorni dei motori

5' di lettura Ancona 21/09/2020 - Chiusura col botto e sotto una pioggia torrenziale per la quarta edizione degli International Motor Days. Un acquazzone stile tropicale nella tarda serata di domenica ha accompagnato il concerto di chiusura della manifestazione del chitarrista Giuseppe Scarpato, quasi a voler raffreddare l’asfalto ancora rovente della bellissima arena spettacolo dedicata agli stuntmen show, teatro di una tre giorni carica di emozioni e pneumatici spalmati sull’asfalto ma anche di approfondimenti sulle tendenze dell’automotive del 21° secolo e sulla formazione stradale delle nuove generazioni.

Un fiume di gente per la prima manifestazione motoristica di rilievo post covid in Italia (22.000 visitatori), dedicata ad appassionati ed addetti ai lavori, nel pieno rispetto delle norme, grazie anche ad un pubblico attento e responsabile. Due ambassador d’eccezione a scandire il ritmo tra musica e sgommate: Dj Ringo, voce e anima di Virgin Radio (official partner dell’evento) e del performer Vittorio Brumotti, con Virgin Radio ufficiale dell’evento. Terzo moschettiere, il giornalista sportivo Giovanni Di Pillo, la voce per antonomasia delle 2 ruote in italia, che ha arricchito di contenuti tecnici in chiave motoristica, le performance dei numerosi stuntmen di caratura internazionale, assoldati dal patron della manifestazione Danilo Zampaloni.

I Performer su 2 e 4 ruote: per le auto, la pazza brigata del Folco team, strappata per 3 giorni dai set cinematografici della saga 007; per il moto freestylers la crew del maestro Alvaro Dal Farra con guest international star, il ceco Libor Podmol, già campione del mondo di categoria. Per il drifting show il team di Franco Medici e per le bmx e mountain bike trial freestyle la family Brumotti con Andrea Oddone e i monellacci del Reckless Frrestyle Show.

Tante le novità in area expo con tutti i migliori brand dell’automotive internazionale e nazionale presenti e uno speciale focus sull’ ibrido e l’elettrico, con lo stand dell’Harley Davidson Italia sugli scudi e la nuova Harley Davidson elettrica LiveWire sui rulli o su strada a disposizione del pubblico.

Grande successo anche per il padiglione esport e simulatori, letteralmente preso d’assalto da giovani e meno giovani e particolare menzione per il padiglione dedicato ai corpi armati nazionali: esercito, polizia penitenziaria e polizia stradale sommersi dall’entusiasmo di tante famiglie; strumentazioni high technology, mezzi multimediali di avanguardia e momenti formativi per comprendere i pericoli della guida sotto effetto di alcool e stupefacenti.

Strepitoso risultato del taxi drift e dell’offroad. I piloti professionisti del Team Medici e degli offroad taxi hanno risposto presenti ad un pubblico impazzito e impaziente, desideroso di provare l’ebrezza di un giro spericolato in piena sicurezza. E poi lo show, quello che ha trasudato e trasmesso passione e amore per i motori: la tribuna dell’area spettacoli strabordante di entusiasmo. Un pubblico che, mascherina rigorosamente inserita in viso, più volte ha inscenato ole e standing ovations per caricare e trasmettere il proprio calore agli spericolati team degli stuntmen su 2 e 4 ruote che hanno sfidato le rampe nella pista perfettamente asfaltata, imbastita dall’organizzazione.

Momenti emozionanti come la mototerapia che ha visto protagonisti i disabili motori e oncologici di diverse associazioni che hanno raccolto l’invito dell’organizzazione e si sono divertiti a giocare insieme alla pattuglia di moto freestylers di Alvaro Dal Farra.

Momenti di spettacolo puro, come l’ingresso in arena per il giro d’onore del riuscitissimo raduno Harley Davidson che, dopo aver sfilato per le vie centrali di Civitanova Marche, si è fatto ammirare dal pubblico con oltre 100 due ruote del celeberrimo brand americano in arena. Capofila di questa numerosa e rumorosa carovana ovviamente Brumotti e Dj Ringo. Momenti di grande musica con il grande palco allestito in ottica covid free, per consentire al numeroso pubblico di mantenere le distanze di sicurezza e godere delle grandi performance dei Rezophonic con special guest una Cristina Scabbia from Lacuna Coil in grande spolvero, dei mitici Rockets e di un caricatissimo Giuseppe Scarpato che, chitarra elettrica in mano, ha fatto tremare l’IMD Village col suo scatenatissimo rock, incurante della pioggia.

Perfetta la macchina organizzativa, che in connessione con il comune di Civitanova Marche, ha consentito il deflusso del numeroso pubblico e del traffico in maniera regolare senza particolari disagi. Il bilancio è quello di un grande evento sì, ma anche una grande testimonianza che l’intero comparto motoristico / fieristico può ripartire e cercare, step by step, il ritorno ad una ponderata normalità. Un comparto, quello dei motor show, che con significativi investimenti ed organizzazione, può dare lustro e contribuire al sostegno economico territoriale di comprensori turistici bloccati per mesi dal covid, come quello Maceratese, per altro già messo in difficoltà dal terremoto del 2016.

Il patron Danilo Zampaloni ringrazia sentitamente tutte le persone che hanno supportato l’organizzazione fisicamente e mediaticamente e prodigato impegno per la riuscita di questa stupenda kermesse.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2020 alle 16:15 sul giornale del 22 settembre 2020 - 238 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bwDk





logoEV