Aule non sanificate al Comprensivo Senigallia Sud-Belardi: bambini rimandati a casa

3' di lettura Ancona 23/09/2020 - Brutta sorpresa mercoledì mattina per alcuni alunni del Comprensivo Senigallia Sud-Belardi. Alla riapertura dei plessi scolastici, dopo la pausa per le elezioni, alcune aule non erano state sanificate per mancanza del tempo necessario tra lo smantellamento dei seggi elettorali e l'orario di riapertura.

Una situazione che ha provocato caos e disagi nei plessi scolastici di Marzocca-Montignano e alla Leopardi di Senigallia. Mercoledì mattina alle 8, al momento dell'apertura dei cancelli, a genitori e bambini è stato chiesto di attendere qualche minuto. Tempi di attesa che si sono poi protratti per mezz'ora, quando alla fine una parte degli studenti è entrata regolarmente perchè le loro aule erano dislocate ai piani superiori della scuola, non interessate dai seggi, mentre altri sono rimasti in giardino in quanto le loro aule non erano state sanificate. Intorno alle 10 però i genitori sono stati invitati a tornare a prendere i bambini data l'impossibilità di entrare nel plesso scolastico. Non sono mancati momenti di concitazione da parte di qualche genitore che ha chiesto anche l'intervento dei Carabinieri. Una pattuglia è intervenuta sul posto anche se fortunatamente non ci sono stati problemi di ordine pubblico.

Dal Comune fanno sapere che la ditta incaricata di effettuare la sanificazione in tutte le scuole sedi di seggi elettorali ha eseguito le operazioni, che comunque sono iniziate molto tardi perchè gli scrutini si sono conclusi in tarda sera, in tutti i gli edifici scolastici tranne che nei plessi del comprensivo Senigallia Sud- Belardi dove qualcosa è andato storto. E proprio per questo il comune ha chiesto una relazione tecnica all'impresa che poi condividerà con i dirigenti scolastici. "Mercoledì mattina dopo diversi minuti di attesa davanti ai cancelli delle elementari, siamo stati informati dai maestri che non era possibile l’accesso alla scuola in quanto il personale ATA aveva scoperto che le stanze non erano state sanificate -riferisce una mamma di Marzocca- Dopo 45 minuti di inevitabile aggregazione dei genitori e dei bambini si è presa la decisione di smistarli nei giardini tra elementari e medie, cercando di ricreare l’ormai ridicolo distanziamento tra le classi, e lasciando i bimbi seduti sui bordi a guardare il nulla. Il personale ATA, nel mentre, avrebbe provveduto alla igienizzazione ma non alla sanificazione non avendo mezzi e competenza. Alla fine, visto che è iniziato a piovere, siamo andati a riprendere i bambini".

I genitori lamentano la disorganizzazione in quanto "qualcuno avrebbe potuto avvertire di non portare affatto i bambini a scuola anche alle 7.45" e si dicono preoccupati che l'episodio possa ripetersi in occasione del ballottaggio del 4 e 5 ottobre e chiedono "di trasferire altrove i seggi elettorali".

Intanto nella giornata di mercoledì sono state eseguite tutte le sanificazioni necessarie e così tutte le lezioni si svolgeranno regolarmente giovedì, sciopero permettendo. E' stato infatti indetto dai sindacati della scuola uno sciopero per il 24 e 25 settembre.








Questo è un articolo pubblicato il 23-09-2020 alle 14:00 sul giornale del 24 settembre 2020 - 254 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bwN3





logoEV