Cpia di Ancona, le precisazioni dell’Ufficio scolastico regionale

1' di lettura Ancona 24/09/2020 - A fronte delle polemiche registrate in queste settimana sulla situazione del Centro provinciale per l’istruzione degli adulti (CPIA) di Ancona, dall’Ufficio scolastico regionale arrivano alcune precisazioni.

Ferma restando l’assicurazione da parte dell’amministrazione comunale circa il completamento dei lavori nella nuova sede per la prossima settimana, va sottolineato che le lezioni dei corsi del Centro non prendono il via alla data ufficiale di inizio dell’anno scolastico (quest’anno il 14 settembre scorso) ma, come tutti gli anni, dal 15 ottobre, con un calendario diverso da tutte le altre scuole.

Al momento, presso la sede di Ancona risultano all’USR 24 iscrizioni ai percorsi di I livello (400 ore) e 21 al corso di alfabetizzazioni per stranieri (200 ore). Iscrizioni che resteranno peraltro aperte fino alla data di avvio dei corsi stessi. Grazie alle risorse assegnate per l’emergenza COVID-19 dal Ministero dell’Istruzione, l’USR ha nel frattempo istituito per la sede del CPIA di Ancona un ulteriore posto di collaboratore scolastico e un altro di assistente amministrativo, confermando contemporaneamente il DSGA per garantire continuità con lo scorso anno.

La Direzione scolastica regionale si riserva di verificare la congruità delle risorse di personale docente assegnato al CPIA di Ancona con l'attività didattica programmata ed effettivamente svolta (come per tutte le scuole e gli altri CPIA della regione).


da Ufficio Scolastico Regionale
Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-09-2020 alle 18:19 sul giornale del 25 settembre 2020 - 481 letture

In questo articolo si parla di attualità, marche, Ufficio Scolastico Regionale, comunicato stampa, cpia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bwVQ





logoEV