Morte Emilio D'Alessio, Architetti Ancona: "Se ne va un grande anconetano"

1' di lettura Ancona 30/09/2020 - Si è spento ieri Emilio D'Alessio. E' stato presidente dell'Ordine degli Architetti di Ancona dal 1992 al 1997, quando lasciò per entrare nella giunta del Comune di Ancona.

"D'Alessio è stato un architetto di grande spessore, un collega stimato da tutti e, per alcuni di noi, un amico e un punto di riferimento" sono le parole dell'attuale presidente dell'Ordine degli Architetti di Ancona, Donatella Maiolatesi.

A testimonianza della sua serietà e delle sue grandi competenze in diversi campi, ha rivestito molti importanti ruoli istituzionali. Oltre ad aver servito la città di Ancona per dodici anni, con deleghe di grande peso come urbanistica, ambiente, sviluppo sostenibile, mobilità e politiche europee, è stato anche delegato Anci per lo sviluppo sostenibile e ha fatto parte di molti gruppi di esperti. C'è anche la sua firma, ad esempio, sulla strategia mediterranea per lo sviluppo sostenibile 2016-2025 e ha partecipato alla Commissione sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

Dal 2019 era tornato a ricoprire un importante ruolo per la sua città: presidente del Parco del Conero. "Nello stringersi accanto alla sua famiglia, lo ricordiamo con commozione e gratitudine. Se n'è andato un grande anconetano" conclude Donatella Maiolatesi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-09-2020 alle 16:05 sul giornale del 01 ottobre 2020 - 356 letture

In questo articolo si parla di attualità, Emilio D'Alessio, Ordine degli Architetti di Ancona, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bxmD





logoEV