Civitanova: Il primo museo del manifesto in Italia apre a Civitanova Alta, sabato l'inaugurazione con la mostra di Folon

4' di lettura Ancona 01/10/2020 - Ci siamo. Il Magma sta per diventare realtà. Sabato pomeriggio alle 17.30 si alzerà il sipario sul primo museo d’Italia (appena il terzo in Europa) dedicato interamente al manifesto. Una iniziativa per la quale negli anni scorso ha spinto con forza Enrico Lattanzi, deus ex machina di CartaCanta, e che finalmente tra la sua concretizzazione nei locali di piazza Garibaldi.

A causa degli angusti spazi che non possono garantire l’adeguamento distanziamento sociale, sabato il museo non sarà subito visitabile (lo sarà a partire dal mese di novembre): verrà scoperta la targa sulla parete esterna, poi alle 18 ci si sposterà allo spazio multimediale San Francesco per l’inaugurazione della mostra di Jean Michel Folon, uno dei maggiori autori di manifesti della storia, del quale quest’anno ricorre il centenario dalla nascita. Un battesimo che arriva a conclusione della mostra di Alain Le Quernac alla palazzina sud di Lido Cluana, che lascerà spazio a partire dal 9 ottobre alla mostra dedicata ai 23 anni di CartaCanta. Insomma, di fermento intorno a questa eccellenza cittadina ce n’è un bel po’.

«Si chiude un lungo iter, quella della vecchia associazione CartaCanta e della creazione del Magma, e ne inizia uno nuovo», sottolinea Lattanzi alla vigilia dell’inaugurazione, che vede tra gli invitati anche Francesco Acquaroli, per il quale sarebbe la prima uscita pubblica da neo governatore, e Andrea Rauch, graphic designer che tra le sue opere più famose annovera il logo dell’Ulivo e che ha realizzato il manifesto della mostra, della quale è anche curatore. «Devo ringraziare il sindaco attuale, Fabrizio Ciarapica, che si è speso per farci arrivare a questo risultato e con lui Francesco Micucci, che ha lavorato molto in Regione per far passare la legge che istituisce questo museo – prosegue il patron dell’associazione Nuova CartaCanta, rinata sulle ceneri della “vecchia” – ma grande merito va riconosciuto anche ai sindaci precedenti, Erminio Marinelli e Tommaso Corvatta. È un onore poter aprire questo polo museale unico con la prima mostra di Folon in Italia dedicata interamente al manifesto. Per l’occasione, come sempre, abbiamo realizzato anche un catalogo, frutto di un lavoro di studio e ricerca molto accurato. Non è un caso che i nostri cataloghi siano conservati anche nei più importanti musei del mondo, da New York a Tokyo».

Il primo cittadino esulta per aver piazzato un altro tassello sulla strada che porta a una valorizzazione di Civitanova Alta come vivace polo culturale. «Sono io che ringrazio Lattanzi, il grosso del merito è tutto suo, noi abbiamo fatto solo la nostra parte – precisa Ciarapica – è un orgoglio avere in città il primo museo del genere in Italia, arricchendo la città alta con un altro contenitore culturale che può fare da volano anche sul fronte economico. L’associazione ci ha chiesto tempo fa anche la possibilità di utilizzare il piano superiore dello stesso stabile e ovviamente ne siamo ben lieti, formalizzeremo la cosa a breve».

Ma l’opera dell’associazione è in continuo fermento. Va avanti infatti anche il concorso Giallo Carta, che vivrà la sua serata di gala il 25 ottobre, di nuovo a San Francesco per la premiazione dei racconti vincenti. Per l’occasione, non poteva mancare una manifesto ad hoc, stavolta firmato dalla grande illustratrice Francesca Ballarini.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.








Questo è un articolo pubblicato il 01-10-2020 alle 15:05 sul giornale del 02 ottobre 2020 - 243 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bxsa





logoEV