Al via una borsa di studio intitolata a Lorenzo Farinelli

2' di lettura Ancona 21/11/2020 - La Fondazione Lorenzo Farinelli ha elargito una donazione di 35.000 euro all'Azienda Ospedaliero-Universitaria Ospedali Riuniti di Ancona, al fine di istituire una Borsa di Studio in memoria del dott. Lorenzo Farinelli.

Questa sarà assegnata ad un giovane laureato in Medicina e Chirurgia, specializzato in Ematologia, all’interno del team dedicato agli studi di fase I della Clinica di Ematologia degli Ospedali Riuniti - Università Politecnica delle Marche. Per un anno il ricercatore sarà impegnato in studi clinici di approfondimento per la cura di patologie linfoproliferative e clonali midollari, quelle di cui ha sofferto il medico anconitano Lorenzo Farinelli, appunto, nel cui ricordo la Fondazione intende operare.

La Borsa di Studio si inserisce nel programma di iniziative ed eventi che la Fondazione Lorenzo Farinelli ha riavviato dopo il lockdown per la pandemia: il miglior auspicio per superare anche questo periodo così buio, nella speranza che non ritardi e danneggi in alcun modo la cura e la ricerca scientifica per altre pur gravi patologie.

“Un contributo importante che va nella direzione della cura ma anche della solidarietà, obiettivi per noi fondamentali, da parte della Fondazione Lorenzo Farinelli – ha detto il Direttore Generale di Ospedali Riuniti, Michele Caporossi – Per questo istituiremo la Borsa e il bando il prima possibile: non dobbiamo lasciarci sopraffare dalla pandemia rischiando di lasciare indietro la Ricerca e le altre patologie”.

1 Borsa di Studio “Lorenzo Farinelli”: valore 35.000 Euro

DURATA: un anno per un candidato/a laureato in Medicina e Chirurgia con specializzazione in Ematologia, per svolgere le sue funzioni all’interno del team dedicato agli studi di fase I della Clinica di Ematologia degli Ospedali Riuniti- Università Politecnica delle Marche.

MANSIONE: sviluppare e gestire, in associazione ai Principal Investigator locali, gli studi clinici in ambito Ematologico con particolare riferimento alle patologie linfoproliferative e patologie clonali midollari.

FUNZIONE: il candidato dovrà svolgere la sua funzione sia nei protocolli attivi che in quelli da attivare, collaborando con l’equipe di fase I, la cui finalità è volta a sviluppare studi innovativi e, in futuro, l’avviamento di protocolli includenti la terapia con metodologia CAR-T CELL. TEMPISTICA: sarà richiesto un impegno di 20 giorni mensili per un periodo di 12 mesi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-11-2020 alle 12:13 sul giornale del 23 novembre 2020 - 273 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa, Fondazione Lorenzo Farinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bCV6





logoEV