Falconara: 'Una bottiglia per un libro', gli isituti comprensivi Falconara Centro e Ferraris paladini dell'ambiente

3' di lettura 24/11/2020 - E’ l’istituto comprensivo Falconara Centro il ‘paladino dell’ambiente’ per il 2020. Il titolo di vice è andato invece al comprensivo Ferraris.

Gli studenti di entrambi gli istituti si sono sfidati per rendere la città più pulita e per studiare strategie capaci di ridurre la produzione di rifiuti a scuola. La proclamazione dei vincitori, giovedì 19 novembre, ha rappresentato la conclusione del progetto ‘Una bottiglia per un libro’, nato dall’idea di tre associazioni attive sul territorio comunale: Cifa onlus, Circolo di Legambiente Martin Pescatore e associazione culturale Ipazia, in collaborazione con il Cea (Centro Ambiente e Pace) e la Biblioteca comunale - settore ragazzi.

Sostenuto dal Comune di Falconara, il progetto è stato inserito nel piano formativo per le scuole del territorio. Consisteva in una sana competizione nell’affrontare tematiche legate alla raccolta differenziata e al rispetto dell’ambiente, all’importanza della cittadinanza attiva e del saper lavorare in rete tra associazioni ed istituzioni e tra i ragazzi ed insegnanti a scuola. Hanno aderito con entusiasmo i due istituti comprensivi premiati. Uno degli obiettivi principali era quello di raccogliere rifiuti in pet abbandonati in strada, in un parco o in un giardino pubblico e consegnarli nei giorni prestabiliti alla Biblioteca comunale, dove era inoltre possibile prendere in prestito libri da leggere approfondendo le tematiche ambientali e partecipare ai laboratori di arteterapia, con l’utilizzo di libri abbandonati e riciclati, e di lettura per i più piccinini, offerti dagli artisti ‘amici dell’ambiente’ Benedetta Ortenzio e Luca Quarchioni.

In classe gli alunni concorrenti hanno invece lavorato su strategie per ridurre i rifiuti che si producono a scuola, mettendo in atto strategie ‘plastic free’. Con la consegna dei rifiuti, la partecipazione ai laboratori in Biblioteca e le attività svolte in classe, i bambini e ragazzi delle scuole concorrenti hanno raccolto tanti punti da assegnare all’Istituto di appartenenza. Il concorso ha portato alla vittoria dell’istituto Comprensivo Falconara Centro, al quale è stato conferito il titolo di ‘paladino dell’ambiente’, per aver riciclato, pulito, curato il Pianeta aderendo in tanti al progetto, con la partecipazione attiva ai laboratori degli studenti della scuola primaria Leopardi e della secondaria di primo grado Giulio Cesare.

L’Istituto Ferraris con i punti totalizzati ha invece ottenuto il titolo di vice paladino dell’ambiente, con la partecipazione attiva di alcune classi della scuola secondaria di primo grado Ferraris per aver riciclato, pulito, curato il Pianeta aderendo al progetto. Nella mattinata del 19 novembre sono state consegnate le pergamene con il titolo conferito ed il kit di libri nuovi offerti ai due istituti. A ritirarli, per l’istituto Falconara Centro, sono stati la professoressa Assunta Tasco, vicepreside e i suoi alunni di II B della Giulio Cesare e per il comprensivo Ferraris la professoressa Paola Marino, referente per il progetto.

Anche se la pandemia ha impedito di organizzare un evento conclusivo come programmato, l’aspetto più prezioso della giornata è stato sicuramente quello di cogliere negli occhi vispi dei ragazzi e in quelli attenti delle insegnanti l’emozione e la curiosità nello sfogliare le pagine che solo un libro con il suo titolo, la copertina e le immagini colorate può regalare, aprendo la porta e la testa verso un mondo da esplorare.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2020 alle 17:01 sul giornale del 25 novembre 2020 - 241 letture

In questo articolo si parla di attualità, falconara marittima, Comune di Falconara Marittima, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bDgo





logoEV