Coronavirus, Protezione Civile: oltre 3.600 candidature per task force 200 medici. Opereranno a supporto delle strutture sanitarie regionali

1' di lettura Ancona 25/11/2020 - La nuova manifestazione d'interesse per la creazione di una task force di 200 medici a supporto dei sistemi sanitari regionali ha raccolto l'adesione di 3657 professionisti.  Ancora una volta si conferma la generosità e il senso di responsabilità collettiva del personale medico, in prima linea in questa emergenza, a cui va la nostra gratitudine e quella di tutto il Paese.

La procedura, era riservata a medici abilitati all'esercizio della professione, compresi medici specializzati nelle seguenti discipline: Anestesia e Rianimazione, Malattie Infettive, Malattie dell'Apparato Respiratorio, Medicina e Chirurgia d'Accettazione e Urgenza che non fossero già operanti nel settore sanitario e socio-sanitario, al fine di non pregiudicare i livelli di servizio attuali.

Nel dettaglio, sono pervenute candidature da 2689 medici abilitati, 151 specializzati in Anestesia e Rianimazione, Malattie Infettive, Malattie dell'Apparato Respiratorio, Medicina e Chirurgia d'Accettazione e Urgenza e 817 professionisti con altre specializzazioni. Complessivamente il 14% delle manifestazioni di interesse sono arrivate da medici in quiescenza.

Le 200 unità di personale medico opereranno a supporto delle strutture sanitarie regionali per l'attuazione delle misure necessarie al contenimento e contrasto dell'emergenza COVID-19.






Questo è un articolo pubblicato il 25-11-2020 alle 15:50 sul giornale del 26 novembre 2020 - 323 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, articolo, niccolò staccioli, Vivere Roma

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bDpk





logoEV