...

Nei primi due anni di attività l’Assessore ai LL.PP. Barchiesi si è distinta solo per rapidità e puntigliosità nel rispondere a qualsiasi interrogazione o istanza presentate dai Consiglieri di opposizione, prima ancora di discuterle in Consiglio Comunale, con motivazioni molto spesso superficiali ed improvvisate.




...

In risposta alle incaute dichiarazioni dell’Assessore Barchiesi, si viene a premettere che l’ampio ventaglio di strutture scolastiche, sportive e del tempo libero esistenti a Falconara, sono state tutte realizzate dalle Giunte di sinistra e di centro sinistra che si sono succedute negli anni, mentre negli ultimi 12 anni di governo della città il centro destra non è stato in grado di costruire nulla, ad eccezione dell’ampliamento della scuola primaria D. Alighieri di Falconara Alta.


...

La vicenda di alcune opere pubbliche importanti da realizzare nel nostro Comune, che avranno un impatto significativo sulla vita dei cittadini e dei giovani, dimostrano ancora una volta la improvvisazione nel programmare e gestire lavori che non comportano particolari complessità.


...

Il tentativo del Sindaco Signorini di tirarsi fuori dalle proprie responsabilità sull’annoso problema degli sversamenti a mare, che nella stagione estiva in corso ha già registrato sette divieti di balneazione, con un messaggio diretto ai cittadini contenente motivazioni surreali, ha avuto l’unico scopo di confondere le idee e di addossare le colpe ad altri.


...

Al nostro comunicato sui continui sversamenti che per venti giorni ininterrotti hanno determinato il divieto di balneazione mortificando il nostro litorale dall’inizio della stagione estiva ( lunedì è stata emessa la quarta ordinanza), la maggioranza che governa da 12 anni la città risponde con una serie di banalità e luoghi comuni che denotano impreparazione ed incapacità nel gestire una questione così complessa.


...

La stagione balneare è iniziata in modo disastroso a Falconara, tanto che dopo 12 giorni non c’è stato un solo giorno di balneabilità delle acque marine. Dopo le ordinanze di divieto di balneazione del 30 maggio, del 5 e 8 giugno i falconaresi non hanno mai potuto fare il bagno, anche se qualche indisciplinato c’è stato e gli organi di controllo hanno fatto finta di non vedere, in un periodo in cui si parla tanto di “sanificazione”.


...

A seguito della lettera aperta inviata al Sindaco il 5 maggio, da parte del Gruppo consiliare Italia Viva, nella quale si chiedeva di rivedere i contenuti dell’ordinanza dirigenziale n. 56 del 3 maggio per evidenti motivi di illogicità, in quanto prevedeva la chiusura di 6 sottopassi, creando disagi ai cittadini e agli operatori balneari, il Dirigente comunale Mazzalupi emetteva una nuova ordinanza n.57 nel pomeriggio del giorno 5 maggio, riaprendo 3 sottopassi a senso unico e consentendo il doppio senso nei due cavalcaferrovia.