...

Si è tenuta questa mattina una videoconferenza organizzata dal presidente dell’ANCI MARCHE, Maurizio Mangialardi, in accordo con l’assessore regionale al Turismo-Cultura, Moreno Pieroni per fare insieme il punto della situazione in vista delle nuove disposizioni governative e regionali con i sindaci dei Comuni costieri e la Direzione marittima di Ancona della Guardia costiera - presente il contrammiraglio Enrico Moretti - in particolare sulla regolamentazione della fruizione alle spiagge libere e servizi accessori e sulle misure per la sicurezza sanitaria nelle spiagge, stabilimenti balneari e strutture di accoglienza. Mangialardi ha evidenziato l’utilità del confronto con i Comuni soprattutto per una uniformità di scelte e per affrontare insieme “ non solo il problema delle date, cioè del quando, ma soprattutto del “come” riaprire le strutture balneari, le spiagge e le strutture recettive per garantire il controllo e la sicurezza sanitaria che resta il tema centrale.






...

L’epidemia di Covid19, ha mostrato ai marchigiani lo spirito di abnegazione e di sacrificio, di due categorie di lavoratori sulle tante che sono rimaste a casa dopo il lockdown: quella del comparto sanitario e quella delle Forze di Polizia.



...

Mons. Angelo Spina Arcivescovo Metropolita dell’Arcidiocesi Ancona-Osimo, data la situazione eccezionale derivante dalla pandemia del coronavirus ha predisposto gli allegati ORIENTAMENTI DIOCESANI PER LA SETTIMANA SANTA.




...

In questo momento di oggettiva difficoltà dettata dall’Emergenza da Coronavirus anche il settore dell’Impresa Funebre si trova ad operare in situazione definibili di alto rischio nei confronti degli stessi operatori, che svolgendo il loro lavoro, vengono a contato con salme decedute a causa del Covid 19.




...

Fp Cgil Marche, Cisl Fp e Uil Fpl fanno sapere che nel pomeriggio di ieri hanno diffidato le strutture sanitarie, pubbliche e private, chiedendo l'applicazione della massima sicurezza possibile per gli operatori sanitari e l'applicazione piena del Protocollo Nazionale sottoscritto con il Ministero della Salute.


...

L’emergenza Coronavirus ha cambiato il rito dell’ultimo saluto, questa contingenza ha drasticamente modificato il concetto del funerale, che ora non è più il momento in cui si può vivere un dolore, ma è divenuta una pratica costrettamente veloce.