contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Scomparso Franco Del Mastro, il cordoglio del sindaco Sturani

3' di lettura
1177

sturani

Esprimo il mio profondo cordoglio per la scomparsa dell’ex sindaco Franco Del Mastro, uomo capace e onesto, che ha saputo onorare con impegno e con coerenza il suo compito di primo cittadino in anni non facili per la nostra comunità. 

A partire dal 1988, anno della sua prima elezione, superati i problemi dell’emergenza e della ricostruzione post terremoto, Franco del Mastro ha saputo creare le condizioni per favorire uno sviluppo concreto e rapido del capoluogo. La frana che aveva colpito Ancona nel 1982 richiedeva inoltre un impegno costante per il risanamento della zona. Questo evento e le difficoltà che anche negli anni passati Ancona si era trovata ad affrontare imponevano di rimodellare il tessuto della città, dal punto di vista urbanistico, ma anche sociale e “culturale”. Erano molti i nodi da sciogliere che questo sindaco aveva ogni giorno sul suo tavolo. Problemi cruciali, affrontati con impegno tenace nella gestione quotidiana dell’amministrazione comunale.




Ed è proprio grazie a questo impegno che hanno avuto impulso azioni fondamentali come il risanamento del centro storico, la ristrutturazione delle principali piazze, l’avvio della rescissione della convenzione relativa al piano di ricostruzione, il potenziamento del porto, l’avvio dei lavori alle Muse, la realizzazione di importanti impianti sportivi, come il nuovo stadio e il nuovo palasport, l’acquisizione della proprietà della Mole Vanvitelliana, lo sviluppo delle grandi infrastrutture viarie, il nuovo sistema dei parcheggi, l’attuazione del piano degli insediamenti produttivi. Proprio in considerazione del particolare momento storico che Ancona stava attraversando, ma anche per la sua personale passione politica, che lo aveva visto impegnato nell’amministrazione anche come assessore, l’impegno di Franco Del Mastro per il nostro Comune è stato decisivo.




Credo che la nostra azione di governo della città derivi in gran parte e in gran parte debba confrontarsi ancora con l’impulso di sviluppo impresso dalla sua amministrazione. Con Franco Del Mastro, di cui ho sempre apprezzato la correttezza e la fermezza, sono rimasto legato da un rapporto di stima e amicizia. Ricordo, oltre al suo importante contributo alla Camera di Commercio, il suo impegno, fino all’ultimo, nel Circolo Lombardi in un compito, spesso difficile, di definizione delle prospettive della sinistra riformista. Ricordo anche il suo tentativo politico, alla fine degli anni ’80, nella ricerca di nuove formule e di più ampie alleanze di governo. Un tentativo, ostacolato dai vertici dei partiti a livello nazionale, i cui effetti avrebbero potuto precorrere quella che fu, in seguito, una effettiva evoluzione politica e che purtroppo Del Mastro non portò a termine. Proprio pochi anni fa l’Amministrazione comunale ha voluto riconoscere ufficialmente i suoi meriti, esprimendo nei suoi confronti l’affetto e la gratitudine dell’intera città con l’attribuzione del Ciriachino d’oro.




Già ieri mattina, a pochissime ore dalla sua scomparsa, abbiamo potuto renderci conto dalle testimonianze di tanti amici e collaboratori, dell’affetto e della stima che Ancona ha avuto ed ha per Franco Del Mastro. E’ di questo affetto e di questa stima che mi faccio portavoce, a nome dell’Amministrazione e di tutta la città, con la moglie, signora Anna Elisa, e con la figlia Giovanna, cui esprimo le più sentite condoglianze, nella certezza che Franco sarà ricordato da tutti noi come un amministratore tenace, un uomo onesto, un cittadino impegnato fino alla fine per il bene di Ancona.



sturani

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 22 novembre 2008 - 1177 letture