contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPORT
articolo

Calcio: l’Ancona cede nettamente a Mantova (2 a 0)

3' di lettura
1540

ancona calcio logo

La squadra scende in campo senza idee e con poca determinazione; comunque contenuti i danni in classifica. Venerdì prossimo al Del Conero arriva la capolista Lecce.

Finisce in malo modo l’esaltante girone di andata dell’Ancona con i dorici comunque sempre in seconda posizione e con una gara da recuperare. Il Lecce, che venerdì prossimo nell’anticipo della prima giornata di ritorno sarà ospite al Del Conero, ha pareggiato a Sassuolo (1-1) ed ha guadagnato un punto sull’Ancona, attestandosi a 38 punti contro i 36 dei dorici. Dietro l’Ancona soltanto il Cesena ha colto l’intera posta portandosi a quota 35.

Una prestazione da dimenticare quella fornita ieri allo Stadio Martelli di Mantova dai biancorossi allenati da Mister Salvioni, battuti nel gioco oltreché nel risultato dai lombardi del Presidente Lori. Alcune brutte avvisaglie del periodo di involuzione che stanno attraversando i dorici le si erano già notate martedì scorso nel turno infrasettimanale contro la Triestina, ma in quell’occasione le magagne erano passate in secondo piano per merito di Mastronunzio che con una doppietta aveva sistemato le cose. Stavolta la “vipera” è rimasta schiacciata dai centrali difensivi mantovani ed è riuscito a liberarsi al tiro soltanto in un’occasione che però non ha portato al gol.

Salvioni recupera Colacone dopo l’infortunio patito nella partita contro la Triestina e gli squalificati Cosenza e Catinali, tiene in panchina Miramontes per concedergli un po’ di riposo in vista del prossimo impegno contro il Lecce. Al posto dell’argentino viene schierato dal primo minuto Mustacchio con Surraco sulla fascia opposta.

Passando alla cronaca il taccuino si apre all’8° con un pericoloso tiro da calcio di punizione di Salviato che passa poco lontano dal palo alla destra di Da Costa. Poi al 15° l’ex dorico Maurizio Nassi mette alto di testa su un cross dal fondo. Tentativo dal limite dell’area di Colacone al 20° con il pallone che esce di poco sul fondo.

Di nuovo insidiosi i virgiliani al 22° con Carrus che di testa mette di pochissimo fuori; ancora vicinissimi al gol i padroni di casa al 28° con Spinale che da pochi passi da posizione defilata mette sul fondo un diagonale che prima di uscire attraversa tutto lo specchio della porta. Poco o niente di rilevante da qui al termine del primo tempo che ha visto un’Ancona piuttosto contratta e mai veramente efficace in fase d’attacco, mentre ha confermato il buon momento che sta attraversando la formazione lombarda.

Subito in gol il Mantova in apertura di ripresa (2°) con Locatelli che finalizza una veloce triangolazione sulla sinistra lasciando partire un fendente che si insacca sotto la traversa: 1 a 0.

Al 19° Salvioni fa entrare Gerbo al posto di De Falco. Insiste in avanti il Mantova creando altre due buone occasioni attorno al 20° minuto con Lambrughi e Nassi che vanno vicini al raddoppio. Ed al 27° il raddoppio arriva con la difesa dorica del tutto immobile e Nassi che non deve far altro che spingere la palla in fondo al sacco su un cross dal fondo di Spinale: 2 a 0.

Si fa vivo Mastronunzio al 32°, liberato nell’unica vera occasione di tutta la gara da un colpo di tacco di Colacone, ma il suo diagonale in corsa termina sul fondo. Al 35° esce Colacone, al suo posto entra Gerardi. Al 38° botta di Carrus su calcio da fermo, Da Costa mette in angolo. Terza sostituzione nell’Ancona al 40° con Pisacane che subentra a Zavagno.

La partita si trascina ormai stancamente fino al 49° ed arriva così la meritata vittoria del Mantova dopo oltre tre mesi di astinenza.

Per l’Ancona arriva invece la sesta sconfitta, ma un successo nella sfida al vertice di venerdì prossimo contro i salentini riporterebbe i dorici in vetta e scaccerebbe qualche nuvoletta che si intravvede all’orizzonte.



ancona calcio logo

Questo è un articolo pubblicato il 10-01-2010 alle 11:55 sul giornale del 11 gennaio 2010 - 1540 letture