contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Il Parco del Cardeto intitolato a Franco Scataglini

3' di lettura
1066

Comune di Ancona

Il più grande parco della città di Ancona si chiamerà Parco del Cardeto Franco Scataglini. La proposta di intitolazione al grande poeta anconetano è stata portata martedì mattina in giunta dall’assessore Andrea Nobili, all’interno di una prima bozza di progetto per la realizzazione delle iniziative di celebrazione dell’ottantesimo della nascita di Scataglini, che ricorre a luglio 2010.

Nel corso dell’anno l’assessorato alla Cultura intende realizzare una serie di iniziative che possano dare lustro e adeguato risalto alla figura e alle opere di una delle personalità più significative nel campo culturale della città vissute nel secolo scorso. Tra le iniziative previste, oltre alla prestigiosa intitolazione, figurano un progetto editoriale da realizzare su scala nazionale con il coinvolgimento di un editore interessato a pubblicare l’opera omnia del poeta e una serie di eventi (letture, dibattiti aperti…) legati alla storia e alla figura del poeta.


“Scataglini – afferma l’assessore Nobili – è uno dei più grandi poeti del secondo dopoguerra italiano, una figura prestigiosa che Ancona deve ricordare, soprattutto perché la sua poesia si incarna profondamente nel tessuto della nostra identità cittadina. Il portato della sua opera, inoltre, ci offre una occasione unica per far varcare alla nostra città i confini del suo territorio, promuovendo il lavoro e il contributo culturale di questo artista il cui valore è oggi indiscusso”. Ancora su proposta dell’assessore Nobili, l’esecutivo ha stabilito questa mattina di intitolare una via della città a Neda Salehi, la studentessa uccisa il 20 giugno 2009 dai basij, il braccio armato del regime iraniano, durante le proteste in piazza a Teheran. Neda aveva 27 anni e studiava filosofia all’università. Il video della sua morte ha fatto il giro del mondo e oggi è simbolo della protesta contro il regime.


“Credo che la città di Ancona debba essere fiera di dare un riconoscimento ufficiale a questa giovane iraniana. Vogliamo, in questo modo, sottolineare una vocazione precisa della nostra città: l’attenzione e la sensibilità verso ciò che accade oggi, verso i nuovi simboli della libertà, della pace, della non violenza. Questa è la nostra idea della cultura, che diventa tale perché si sostanzia attraverso fatti, idee e temi profondi e perché si manifesta attraverso una serie di eventi condivisi dalla città”. La giunta ha inoltre deciso, su proposta dell’assessore alla Cultura Nobili e dell’assessore alle Politiche per la Solidarietà e la pace Michele Brisighelli, di dedicare una giornata per riflettere, insieme con i giovani e con tutta la cittadinanza, sulla necessità di assumere un impegno comune verso il riconoscimento, per tutti, di una cittadinanza piena e condivisa. Alla iniziativa contribuirà anche l’assessorato alle Politiche giovanili. “La decisione di mettere in campo una iniziativa concreta sui temi dell’integrazione – spiega Brisighelli – nasce dalla consapevolezza che stiamo attraversando un periodo particolarmente critico e delicato, come dimostrano, tra l’altro, i fatti avvenuti nei giorni scorsi in Calabria”.


“In concreto – prosegue – proporremo un patto di cittadinanza a favore dei minori immigrati di seconda generazione, che possa essere di stimolo anche alla discussione parlamentare recentemente rinviata sui temi dell’integrazione e del riconoscimento”. Su questo tema l’assessore Brisighelli si farà anche promotore di una mozione, contenente il patto stesso, che sarà sottoposta al Consiglio comunale. Il “patto di cittadinanza” sarà presentato pubblicamente martedì 19 gennaio, nel corso di una giornata in cui le scuole e i cittadini saranno invitati a un incontro al Cinemazzurro, dove l’assessorato alla Cultura curerà anche la proiezione del film Welcome, di Philippe Lioret, che narra storie di amori nella Calais invasa da immigrati clandestini. Definito dalla critica “una bordata contro il moralismo benpensante dell’Occidente”, Welcome è stato il miglior film del festival di Berlino. Il programma dettagliato di martedì 19 gennaio sarà messo a punto nelle prossime ore e in seguito comunicato agli organi di informazione.



Comune di Ancona

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-01-2010 alle 15:30 sul giornale del 13 gennaio 2010 - 1066 letture