Loreto: entra in una casa e spara, muoiono due donne, una terza ferita

1' di lettura Ancona 28/07/2010 -

Armato di pistola, entra in una casa e uccide due donne. Una terza, rimasta coinvolta nella sparatoria, rimane ferita. La follia scatta a Loreto, in frazione Grotte; l'omicida si è costituito.



Un uomo armato di pistola nel primo pomeriggio di mercoledì 28 è entrato in una casa in località Grotte (Loreto) e ha sparato alle donne che erano all'interno uccidendole: Silvana Mannino, 30 anni, e Rita Pulvirenti, 54 anni. Una terza donna di 28 anni, Vincenza Mannino, coinvolta nella sparatoria è rimasta ferita ed è stata ricoverata nell’ospedale Torrette di Ancona. E' in prognosi riservata. A sparare secondo le prime ricostruzioni sarebbe stato l'ex fidanzato della ventottenne ferita, Claudio Alberto Sopranzi, '59, un guardiano di un campeggio di Numana di origine italo argentina, in passato residente in Sicilia. Sono morte sotto i colpi dell'uomo la madre e la sorella di Vincenza. L'omicidio sarebbe dunque maturato nel contesto di una relazione sentimentale ormai finita. L'uomo non si sarebbe rassegnato e vistosi respinto avrebbe compiuto il folle gesto. Sono subito intervenute le forze dell'ordine e i soccorsi. L'omicida è fuggito con una bicicletta, poi abbandonata. I Carabinieri si sono impegnati subito nella ricerca dell'omicida e hanno dispiegato diversi posti di blocco, elicottero e unità cinofile: l'omicida si è costituito.nel tardo pomeriggio.






Questo è un articolo pubblicato il 28-07-2010 alle 18:07 sul giornale del 29 luglio 2010 - 1521 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, omicidio, michela sbaffo, loreto, grotte, claudio sopranzi, silvana mannino, rita pulvirenti, vincenza mannino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aH5

Leggi gli altri articoli della rubrica fatti tragici





logoEV