contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Istituto Pergolesi: le istituzioni ribadiscono il loro sostegno

2' di lettura
632

fiorello gramillano

In risposta alle richieste di chiarimento avanzate dalla CGIL regionale, si è svolto nel tardo pomeriggio di giovedì un incontro dedicato all’Istituto di Studi superiori musicali Pergolesi cui hanno partecipato il sindaco Fiorello Gramillano, la presidente dell’Amministrazione provinciale, Patrizia Casagrande, gli assessori alla Cultura del Comune, Nobili, della Provincia, Pesaresi e della Regione, Luchetti oltre alla presidente dell’istituto, Laura Pierini, al direttore Riccardo Graciotti, alle Rsu e alla rappresentante della consulta studentesca.

Ai rappresentanti delle istituzioni il sindacato ha chiesto luce sulle problematiche che sta attraversando l’istituto e che sono state evidenziate dagli organi di stampa negli ultimi giorni, generando apprensione tra studenti e loro familiari, oltre che nel corpo docente. Gli amministratori pubblici hanno assicurato la presidenza del “Pergolesi “che –no nonostante le difficoltà note- “manterranno il sostegno all’Istituto nel percorso verso la statizzazione da tempo attesa e che appoggeranno senza esitazione il già prospettato accorpamento con il Conservatorio statale di Pesaro”. Da parte sua l’assessore regionale alla Cultura ha fatto presente che sosterrà la causa dei 21 istituti musicali pareggiati italiani (che versano quindi in analoghe condizioni, non disponendo di finanziamenti dal Governo centrale) presso la Conferenza Stato-Regioni.

Per quanto concerne il sindaco, ha dichiarato di volere coinvolgere attivamente l’ANCI attorno a queste problematiche: “Le istituzioni- ha detto anche a nome degli altri amministratori- si assumono l’impegno di sostenere anche le esigenze del corpo docente e degli studenti”. Contestualmente è stato rinnovato dai presenti l’impegno a chiamare nuovamente in causa i parlamentari delle Marche nel corso di una riunione che si terrà il prossimo mese, per impegnarli sulla piattaforma verso la statizzazione sulla base dei decreti attuativi della legge 508.



fiorello gramillano

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-08-2010 alle 19:30 sul giornale del 06 agosto 2010 - 632 letture