contatore accessi free

Falconara: 'Brunelli non deve lavorare?' CiC fa quadrato attorno all'ex candidato a sindaco

cittadini in comune 2' di lettura 14/10/2010 -

L’Arch. Carlo Brunelli è stato il nostro candidato a Sindaco di Falconara M.ma nel 2008 e tutt’ora è il tecnico che ci insegna ed aiuta a capire l’urbanistica, le criticità e le eccellenze del territorio in cui viviamo.



Carlo è il professionista competente e generoso che ha messo e mette le sue capacità a servizio dei cittadini che desiderano dare un futuro diverso ai quartieri in cui vivono, allo sport che praticano e al volontariato sociale. Ma la progettazione architettonica è anche la libera professione con cui vive e sostiene la sua famiglia. L’impegno civile dell’Arch. Carlo Brunelli non è sicuramente in linea con la visione urbanistica del Sindaco e Assessore all’Urbanistica di Falconara M.ma, Goffredo Brandoni. Il Sindaco, per evidenziare questa diversità, per dimostrare che la sua politica è migliore di quella desiderata dall’Arch. Brunelli, ha il formidabile strumento del governo della città e, se vuole, del confronto politico. Se l’Arch. Carlo Brunelli nel divulgare le sue idee di città e territorio avesse commesso dei reati, il Sindaco avrebbe la possibilità di denunciarlo all’autorità giudiziaria. Ma l’Arch. Brunelli non ha commesso reati; egli ha espresso delle opinioni, con competenza. Da tempo l’amico Carlo Brunelli ci aveva informato delle voci sul “trattamento” che il Sindaco preferiva fosse riservato alla sua attività professionale a Falconara.

Se nelle ultime settimane il Sindaco ha ribadito nuovamente il suo desiderio e ci sono state delle ripercussioni professionali per l’Arch. Brunelli, allora quella che in un primo momento poteva essere valutata come una “battuta di cattivo gusto” oggi acquisterebbe la gravità di un esplicito “invito ad esiliare professionalmente” Carlo. “Brunelli a Falconara non deve lavorare ” diventerebbe un monito per altri che avessero in mente di criticare gli obbiettivi del Sindaco! Non crediamo che il Sindaco di Falconara M.ma sia in uno stato confusionale né che sia affetto da manie di onnipotenza. Crediamo che il suo sia il comportamento risentito, volgare e offensivo di un uomo - ma Sindaco! - che non ha strumenti e ragioni adeguate per sostenere le sue opinioni e le sue scelte. Un comportamento inaccettabile anche da parte di un cliente insoddisfatto del suo macellaio … Figurarsi dal Sindaco di Falconara Marittima! A meno che non ritenga di poter stare al di sopra di qualsiasi regola di convivenza civile e rispetto di tutte le persone. Questo non è permesso a nessun cittadino, e il Sindaco deve dare l’esempio!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2010 alle 20:40 sul giornale del 15 ottobre 2010 - 870 letture

In questo articolo si parla di politica, falconara marittima, carlo brunelli, cittadini in comune, Lista Civica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/djH





logoEV
logoEV