contatore accessi free

Idv, Tagliacozzo: 'Piena sintonia con Favia e coordinamento comunale'

daniele tagliacozzo 1' di lettura Ancona 02/08/2011 -

Dopo la dura presa di posizione della minoranza interna al coordinamento regionale dei dipietristi, il capogruppo in Consiglio Comunale Daniele Tagliacozzo ribadisce la linea del partito: maggioranza sul modello del “laboratorio Marche” o ritorno alle urne.



“Non c’è nessun cambio di direzione. Il gruppo consiliare ha preso la decisione insieme al coordinamento comunale, ed andiamo avanti così”. E’ netta la posizione di Tagliacozzo, che ribadisce la condotta assunta dai consiglieri Idv durante l’ultima seduta del Consiglio Comunale. Dopo le tre interrogazioni urgenti, infatti, il capogruppo annuncia che i consiglieri dipietristi avrebbero abbandonato l’Aula per protestare contro la paralisi politica ed amministrativa della città. Il consigliere Pdl Pizzi chiede la verifica del numero legale dei consiglieri: 20 “presenti”, seduta proclamata deserta e Consiglio sciolto dopo appena un’ora di lavori.

Una mossa aspramente criticata tanto dal sindaco e dai capigruppo dei partiti del centro sinistra quanto dalla minoranza interna al coordinamento regionale dell’Idv. Ma Tagliacozzo non ci sta, e spiega: “Borghesi, Rocchetti, Celani e Straccia rappresentano una minoranza non qualificata a parlare. Le decisioni vengono prese dal coordinamento comunale, e la nostra linea non cambia. O si costruisce una maggioranza sul modello regionale, con Idv, Pd, Udc e socialisti o si torna alle urne. Su questo punto c’è piena sintonia con il segretario cittadino Eusebi e con il segretario regionale David Favia, che condivide in toto la posizione dell’Idv anconetano”.






Questo è un articolo pubblicato il 02-08-2011 alle 15:09 sul giornale del 03 agosto 2011 - 911 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, david favia, daniele tagliacozzo, emanuele barletta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/n3t





logoEV
logoEV