contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
Editoriale

Perilli (Pd) a Duca: 'Stare all'opposizione prevede un minimo di autocontrollo'

1' di lettura
988

stefano perilli

L'ex-Onorevole Eugenio Duca pretende di governare la città e di dettare l'agenda al Sindaco stando all'opposizione, dunque senza averne alcun diritto: egli rappresenta poco più di sé stesso, e probabilmente non ha neppure più il favore dei 3400 anconetani che l'hanno votato come candidato Sindaco, visto che è stato disconosciuto dal suo stesso Partito.

Stare all'opposizione è un ruolo che prevede un minimo di autocontrollo e di senso della misura, qualità di cui il nostro ex-Onorevole evidentemente non abbonda.

Per quanto riguarda il Pd, faccio presente che il Partito che mi onoro di servire ha sufficienti capacità ed autonomia per non necessitare dei suoi sconclusionati suggerimenti. Caro ex-Onorevole: stia sereno e si goda la meritata pensione!



stefano perilli

Questo è un editoriale pubblicato il 24-10-2012 alle 23:37 sul giornale del 25 ottobre 2012 - 988 letture