contatore accessi free

Cambio di Comando alla Direzione Marittima delle Marche: Pettorino lascia il timone a Ferrara

capitaneria di porto di ancona 2' di lettura Ancona 28/10/2013 - Si è tenuta oggi alle ore 11, nella sede della Capitaneria di porto di Ancona, la cerimonia del passaggio di consegne tra l'Ammiraglio Pettorino e l'Ammiraglio Ferrara, alla presenza del Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto, Ammiraglio Felicio Angrisano.

Insediatosi il 19 settembre 2010, Pettorino lascia l'incarico di Comandante Regionale della Guardia Costiera e Comandante del porto di Ancona dopo un periodo di 3 anni di intenso e proficuo lavoro. In questo periodo sono state effettuate: 236 operazioni di soccorso in mare (249 persone e 101 imbarcazioni soccorse); 17.767 controlli sul demanio e oltre 21.000 in mare; 22.899 ispezioni e controlli a bordo delle navi; 2.172 illeciti amministrativi sanzionati; 457 i sequestri effettuati; 122 persone denunciate all'Autorità giudiziaria.

Tra gli eventi principali che hanno interessato la Guardia Costiera Marchigiana, importante è stato quello relativo alla visita del Papa Emerito Benedetto XVI in occasione della chiusura del XXV Congresso Eucaristico Nazionale nel mese di settembre 2011, che ha visto impegnata la Capitaneria di porto di Ancona anche nel coordinamento di tutti i mezzi navali delle forze di polizia per assicurare in mare la cornice di sicurezza.

Nell'ultimo anno, in particolare, gli eventi salienti sono stati diversi. Innanzitutto il soccorso alla motonave "Nazo S" lo scorso mese di giugno, con il salvataggio dei 12 componenti dell'equipaggio, con lo spegnimento dell'incendio che si era formato a bordo e con la preventiva attività antinquinamento a causa di possibili fuoriuscite di carburante in mare. Poi l'attività di polizia marittima per garantire il regolare svolgimento del Campionato del Mondo di Vela d'Altura e l'attività di monitoraggio della zona del Monte Conero a seguito dei recenti eventi sismici, con le operazioni di evacuazione via mare di oltre 500 bagnanti dalle spiaggie per salvaguardarne l'incolumità.

Nel corso del suo intervento, l'Ammiraglio Pettorino ha voluto rivolgere un saluto alla città che lo ha ospitato per un triennio: "Alla città di Ancona e alle Marche voglio poi fare l'augurio di rinnovare quell'abbraccio disegnato dal Vanvitelli: un abbraccio che, racchiudendo dall'alto della Chiesa del Gesù tutto il porto compreso tra il molo nord e la Mole, proiettava la città nel suo mare facendone un tuttuno. Che le Marche e Ancona possano sempre abbracciare il loro porto, il loro mare, bene prezioso per loro e per tutti noi. Perché una città di mare per amare veramente se stessa deve innanzitutto amare il suo mare."

A sostituire Pettorino è giunto Francesco Saverio Ferrara, 57 anni, romano, laureato in giurisprudenza, proveniente da Ravenna dove ricopriva l'incarico di Comandante Regionale dell'Emilia Romagna.

In allegato il curriculum vitae di Ferrara.


di Micol Sara Misiti
redazione@vivereancona.it











logoEV
logoEV
logoEV