contatore accessi free

Bilancio, Fiorillo: 'I cittadini che pagavano poca Imu, ora pagheranno una Tasi più alta'

1' di lettura Ancona 29/01/2014 - Ciò che preoccupa l’Amministrazione comunale è il bilancio. “Devo sottolineare l’inerzia del governo – denuncia l'assessore all'Urbanistica Pierpaolo Sediari - nel determinare gli importi del Comune per l’Imu. Il bilancio rischia di essere approvato entro il 28 febbraio senza certezze".

"Come Amministrazione stiamo facendo risparmi strutturali - ha detto l'assessore alle Politiche finanziarie Fabio Fiorillo - che ammontano per il 2014 a circa due milioni di euro, ma le regole stanno cambiando in modo non chiaro. Ad oggi con la cancellazione dell’Imu, un’imposta immobiliare è stata sostituita con un’imposta sui servizi: i cittadini che pagavano poca Imu, adesso pagheranno una Tasi più alta. Chi pagava da 0 a 300 euro all’anno, ora pagherà di più; invece chi pagava più di 300 euro, pagherà di meno. Non mi sembra geniale questo risultato, anzi crea problemi: dà un vantaggio non utile a chi ha alto reddito e colpisce maggiormente chi ha basso reddito. Il Comune, stando alla legge, non può farci niente. Il Comune, nonostante gli sforzi di risparmio, si vede tagliato dalle legge statali le fonti di entrata e questo si traduce in minori servizi per i cittadini. Lo Stato ha pagato il suo aggiustamento sui Comuni".


di Micol Sara Misiti
redazione@vivereancona.it





Questo è un articolo pubblicato il 29-01-2014 alle 10:29 sul giornale del 29 gennaio 2014 - 2396 letture

In questo articolo si parla di economia, bilancio, redazione, ancona, comune di ancona, pierpaolo sediari, vivereancona, imu, stato, fabio fiorillo, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, Micol Sara Misiti, tasi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/XHy