Chiusura uffici polizia. Il Consigliere Latini invia una lettera a Prefetto e Questore

Dino Latini 1' di lettura Ancona 28/02/2014 - Il Consigliere Latini invia una lettera al Prefetto e al Questore della provincia di Ancona per segnalare le forti preoccupazioni che ci giungono da più parti in merito ad una espressa volontà manifestata a livello Centrale per una revisione dei Presidi e degli Uffici della Polizia di Stato su tutto il territorio nazionale.

E una riorganizzazione dell'apparato della sicurezza che investe anche il territorio Marchigiano, e non può risolversi con la chiusura irrazionale di alcuni Compartimenti e presidi oggi esistenti, come l'Ufficio Polfer di Fabriano, di Falconara, il Commissariato di Osimo, la squadra nautica (unica nell'intera regione che vigila le nostre coste), la sottosezione polizia postale di Ascoli, il distaccamento polizia stradale di Amandola etc., Siamo di fronte ai soliti tagli lineari che non tengono minimamente conto delle necessità di ordine e sicurezza pubblica delle zone interessate.

Se una ridistribuzione delle risorse è necessaria bisogna ripensarla in ordine ad una riorganizzazione dell'intero apparato sicurezza condividendola con gli Amministratori locali. Il rischio è quello di creare più insicurezza nei cittadini in un momento in cui, per altro, anche nella nostra regione i furti e i reati predatori in genere, complice la crisi sociale, risultano in aumento di rispetto a un anno fa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-02-2014 alle 23:28 sul giornale del 01 marzo 2014 - 1283 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Zgp





logoEV