Schiavoni (Confindustria) su nomine Associazione Riviera del Conero: 'Le ennesime nomine politiche!'

Claudio Schiavoni, Presidente di Confindustria Ancona 1' di lettura Ancona 28/02/2014 - Confindustria Ancona contesta il metodo di scelta. La nomina dei rappresentanti del Comune di Ancona nell’Associazione Turistica Riviera del Conero suscita non poche perplessità agli industriali di Ancona. Schiavoni: "Vecchie logiche di partito".

Dice Claudio Schiavoni, Presidente Confindustria Ancona:Ancora una volta rileviamo come il Comune di Ancona agisca seguendo solo vecchie e logore logiche di partito e di convenienza politica piuttosto che oggettivi criteri di competenza e professionalità nel settore. Senza alcun pregiudizio personale verso i nominati a rappresentare il Comune di Ancona presso l’Associazione Riviera del Conero, non ci sembrano però nomine efficaci".

"Preso atto che sono stati indicati un professore universitario di Politica Economica, un rappresentante della lista Ancona 2020 che aveva sostenuto in prima linea la candidatura del sindaco Mancinelli e l’assessore al Turismo che potrebbe avere problemi di non cumulabilità delle cariche, ci domandiamo perché nella terna non potesse essere inserito un vero esperto del settore turistico, di indiscutibile competenza, con un lungo percorso professionale anche all'estero".

"Penso ad esempio a Ludovico Scortichini, che vanta un curriculum di altissimo livello e che sicuramente avrebbe dato un contributo fondamentale alla crescita dell’Associazione. Un contributo tra l'altro necessario, se vogliamo come anconetani uscire da logiche di corto raggio e fare in modo che il turismo diventi effettivamente un asset dello sviluppo economico locale, andando oltre a interessi particolari per proporre una strategia di ampio respiro".

"Evidentemente
- conclude Schiavoni - i criteri di scelta adottati, ancora una volta, non sono quelli auspicati, non solo come industriali, ma anche e soprattutto come cittadini: competenza, merito, indipendenza".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-02-2014 alle 10:10 sul giornale del 01 marzo 2014 - 2996 letture

In questo articolo si parla di attualità, Confindustria Ancona, claudio schiavoni e piace a Af2428m

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Zdx


Confindustria che ha fatto sempre bingo con le nomine politiche una volta che non ne riceve rimane delusa. Allucinante. Comunque anch'io resto molto deluso sulla trasparenza degli scelti perché il sindaco per selezionare gli incarichi ha pubblicato un bando dove erano precisati posti ed incarico. Quindi amerei che la citata lista sia pubblica cosi al punto di verificare se gli scelti derivano da quella oppure sono frutto di una spartizione dell'ultimo istante o se avevano caratteristiche professionali minori. Sarebbe anche una forma di salvaguardia per i nominati. Per esempio per il posto x esiste un solo candidato oppure per il posto y non ci sono candidati quindi le critiche sarebbero minori. Nessuno si è presentato ovviamente il sindaco ha dovuto fare una scelta del tutto autonoma.