contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ECONOMIA
comunicato stampa

Declassamento Sanzio, il Presidente Schiavoni (Confindustria) "Il nostro territorio non può restare indifferente!"

2' di lettura
3090

Claudio Schiavoni, Presidente di Confindustria Ancona

Declassamento del Sanzio: "il nostro territorio non può restare indifferente! Vanificati gli sforzi degli imprenditori". Il Presidente Schiavoni scrive ai Parlamentari e alle Istituzioni.

“Siamo molto preoccupati per le notizie comparse sulla stampa in merito al possibile declassamento dell’Aeroporto delle Marche da parte di ENAV . Il nostro territorio non può permettersi di restare indifferente di fronte ad una simile scelta: significherebbe accettare di tornare indietro vanificando tutti gli sforzi che i nostri imprenditori stanno facendo per la crescita dell’economia regionale e non solo” così Claudio Schiavoni, presidente Confindustria Ancona esordisce nella lettera che in queste ore sta inviando ai Parlamentari della nostra regione e ai rappresentanti delle istituzioni locali.

Schiavoni sottolinea come “l’aeroporto rappresenta per tutte le Marche, e non solo, la principale infrastruttura che garantisce collegamenti verso importanti hub aeroportuali europei e rientra in un più ampio sistema di trasporto da cui non può prescindere. Il declassamento, viste le difficoltà di scali aeroportuali di rilievo come quello di Rimini, andrebbe ad influire negativamente anche sulla possibile acquisizione di nuovi importanti collegamenti, che potrebbero risultare strategici anche nell’ottica di sviluppo del progetto della Macroregione Adriatico-Ionica”.

Nella lettera Schiavoni fa anche riferimento alle “ricadute negative per tutte le aziende che vedono nell’estero la sola risposta efficace per combattere la crisi e per quegli operatori turistici locali che stanno investendo per una migliore fruibilità della nostra regione, incrementando scambi commerciali, culturali. Un ridimensionamento delle potenzialità dell’Aeroporto pregiudicherebbe lo sforzo che le imprese, sempre attente al proprio territorio, stanno mettendo in atto”.

La lettera si conclude con un forte appello alla politica e alle Istituzioni, affinché, in sinergia con le imprese, si battano con determinazione per evitare ulteriori danni all’economia del territorio.



Claudio Schiavoni, Presidente di Confindustria Ancona

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-01-2015 alle 12:40 sul giornale del 10 gennaio 2015 - 3090 letture