contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Camerano: spese telefoniche e investimenti in tecnologia, ancora più razionalizzazione

2' di lettura
2817

Da più di due anni è stato avviato un percorso per la razionalizzazione delle spese telefoniche che gravano sul bilancio del Comune. Nel periodo in questione si è voluto tenere un monitoraggio continuo dei costi al fine di capire se le azioni intraprese hanno portato effettivamente a dei risparmi e se quindi l’obiettivo posto è stato raggiunto o no.

Il traffico telefonico nei due anni 2013/2014 riguarda principalmente le telefonate effettuate dal Comune per le proprie attività istituzionali (palazzo comunale, magazzini, cellulari, etc…) per un importo di € 25.954 (72% € 1.081 medi mensili) mentre per quanto riguarda le strutture comunali esterne (asili, scuole, centro sociale) abbiamo registrato l’importo di € 10.174 (28% € 424 medi mensili). Dall’analisi dei dati contabili è emerso che c’è stato un risparmio di costi tra il 2012 e il 2013 di € 5.584 (-21%) e tra il 2013 e 2014 di € 1.419 (-8%). Andando nel dettaglio possiamo analizzare i costi della telefonia mobile che si è abbassata di circa il 13% dal 2012 al 2013 e di un ulteriore 14% dal 2013 al 2014 registrando quindi un abbassamento totale del 26%. In soldoni parliamo di recuperi sulle spese telefoniche totali (come differenza di costi) rispetto al 2012 di oltre € 7000 (-29%)!

Anche grazie a questo risparmio si è potuto procedere ad effettuare investimenti su nuovi strumenti hardware andando a sostituire tutti quei prodotti che risultavano danneggiati o obsoleti. In particolare è stato acquistato un nuovo server fondamentale per la sicurezza e l’elaborazione dei dati informatici, sono stati sostituti i pc più vecchi che avevano problemi di funzionamento, il plotter guasto da anni e sono stati acquistati ricambi hardware vari.

Tale obiettivo è stato possibile grazie all’esame minuzioso effettuato su ogni singola utenza telefonica attraverso un controllo dettagliato di tutte le utenze fisse e mobili e in un secondo momento dalla ricerca di tariffe e condizioni differenti per la ricerca di nuove proposte per la riduzione dei costi unitari che ha portato alla stipula di un nuovo contratto con condizioni sicuramente più vantaggiose per il Comune sia per quello che riguarda le tariffe applicate sia per i servizi offerti. Si può quindi palesemente dichiarare che l’obiettivo è stato pienamente raggiunto e che le attività hanno portato concretamente al contenimento dei costi a parità di servizio.

Assessore Informatica Costantino Renato



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-01-2015 alle 16:27 sul giornale del 17 gennaio 2015 - 2817 letture