contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPETTACOLI
comunicato stampa

Festa del Mare 2015 presentata in Comune, tornano i fuochi d'artificio

13' di lettura
2717

Il mare è nella storia della città dorica. Per una città nata e cresciuta sul mare come Ancona, l’appuntamento è ogni anno la prima domenica di settembre per omaggiare quel mare importante nel mondo dell’economia, dello sport, del divertimento, arrivando al cuore degli anconetani e non solo.

E così la Festa del Mare - organizzata da Stella Maris - e la Regata del Conero - organizzata da Marina Dorica - che per il secondo anno si sono unite insieme per regalare 2 giorni di mare e divertimento a tutti quanti vorranno partecipare, sono un momento focale per la città e per gli amanti del mare.
 Il 5-6 settembre saranno i due giorni dedicati a questi grandi eventi che fanno parte della tradizione anconetana, mettendo il mare al centro della collettività. Appuntamenti soprattutto inclusivi: emotività e sport anche quest’anno sono proposti insieme per radunare tutti attorno al mare e alla sua grande forza ed importanza. Se la dimensione sociale, quella del ricordo e religiosa permea fortemente la Festa del Mare, nata per onorare chi ha trovato la morte in mare e che ha il suo momento più toccante nella benedizione proclamata dall’Arcivescovo Cardinale Edoardo Menichelli, anche il lato sportivo è in primo piano grazie alla Regata del Conero. Troppo spesso si è detto che la vela è uno sport d’elite, ma a ben guardare la grandissima partecipazione che, anno dopo anno, si registra, così non si direbbe. 
 Il Porto di Ancona vivrà momenti intensi in questa 2 giorni, grazie ai festeggiamenti della Festa del mare e così sarà anche per il Passetto e per Marina Dorica, scenari della Regata del Conero.


La XVI regata del Conero. Si inaugura il 5 settembre alle ore 14.30 con l’apertura della 16^ Edizione della Regata del Conero a Marina Dorica, dove si terranno gare sportive, incontri, e spettacoli.

 Sabato 5, si inizia alle 14,30 con lo sport, con la “SUP BEACH RACE” organizzata dall'associazione DAQUIALI' del celere sportivo Jacopo Bugatti che ha attraversato l'Adriatico su una tavola da sup, pagaiando ininterrottamente per 22 ore e mezzo detenendo il record. Si tratterrà di una gara con le nuove e diffusissime tavole SUP, che è l'acronimo di Stand Up Paddling, ovvero pagaiare in piedi su una tavola da surf. Di origine Hawaiiana, questo sport rappresenta un'antica forma di surf che è riemersa come un modo per i surfisti e non solo, il SUP molto diffuso nelle spiagge grazie alla facilità di approccio da parte dei neofiti. Infatti le moderne tavole da SUP per principianti hanno una grande stabilità e consentono un avvio allo sport e al divertimento estremamente rapido. Spazio agli incontri come tema principale la Sicurezza in mare, alle 17 si terrà presso la sala dell’Ancona Yacht Club il convegno “RIFLESSIONI SULLA SICUREZZA ED EMERGENZA RICORDANDO I 20 ANNI DALL’INCIDENTE DEL “PARSIFAL” . Intervengono gli esperti di sicurezza e meteo: Umberto Verna, Maurizio Melappioni e Leonardo Zuccaro. Parleranno Della Tragedia Del Parsifal: con il racconto dei fatti, l’analisi meteo di quel giorno, i risultati delle indagini giudiziarie e le problematiche sulla sicurezza. Seguirà la cena per i soli regatanti e a partire dalle 22.30 lo spettacolo aperto a tutti con ingresso libero “OPA CUPA in concerto” nell’ambito del Festival Adriatico Mediterraneo.

Ma sarà domenica 6 il vero e proprio clou con la Festa del Mare e la Regata del Conero e fare da padrone e ad attirare su di se tutte le attenzioni. La zona del porto di Ancona ed il Passetto saranno le due location protagoniste. A San Ciriaco si terrà infatti alle ore 10.30 la Santa Messa; il programma della festa del mare continuerà poi a partire dalle 17, appuntamento di fronte al sacello della Madonnina “Stella Maris” collocato all’ingresso del porto dove partirà il corteo accompagnato dalla Banda Musicale, cittadini e autorità, per poi arrivare tutti insieme alla banchina 1 del Porto Antico di Ancona per l’imbarco e la processione in mare e il lancio della corona per ricordare tutti quelli che hanno perso la vita in mare. Alle 18,30 proseguirà la celebrazione a terra con l’Arcivescovo Cardinale Edoardo Menichelli, i saluti delle autorità la musica e le degustazioni gastronomiche che come tema centrale quello del cibo di mare. Sempre nell’area del Porto Antico sarà inoltre allestita un’area dedicata ai più piccoli con area bambini a cura dell'Associazione ricreativa "Mrs Nanny Park"con: Area Baby con Gonfiabili, giochi e intrattenimento a cura di Dadi e Mattoncini, Laboratori creativi e spettacoli di Bolle e Magia a cura di MagoZ! Grazie all’Assessorato per i Servizi Sociali del Comune di Ancona sarà garantito il servizio di interpretariato nella lingua dei segni (LIS) per le persone non udenti, durante i saluti delle autorità. Tutto questo in attesa del grande spettacolo pirotecnico delle ore 21, con un coloratissimo spettacolo della durata di 30 minuti. I fuochi d’artificio, creeranno una magica atmosfera nel porto antico di ancona appena restituito alla città.
 Dopo la celebrazione religiosa del mattino tenuta da Mons. Menichelli, le campane del Duomo daranno il saluto alla Regata del Conero: che sarà appena partita nel tratto di mare antistante il Passetto, mentre la premiazione è in programma per le 18.30 a Marina Dorica. La Festa del mare di Ancona e la Regata del Conero godono anche dell’importante patrocinio e collaborazione di: Comune di Ancona, Regione Marche, Capitaneria di Porto, Autorità Portuale, Camera di Commercio, il Welfare della Gente di Mare, e tutti gli operatori portuali, Piloti, Gruppo Ormeggiatori, Cooperativa Pescatori, Fulmar Barcaioli, CORIMA e i partner: ESTRA, LUCESOLI & MAZZIERI, UNIPOL SAI, CONSORZIO VANVITELLI, e Banca Marche.

La XVI regata del Conero

Ancona capitale della vela nel medio-Sud Adriatico: non è presunzione e nemmeno un sogno per il futuro, è una realtà che con grande orgoglio Marina Dorica ha costruito nel tempo, dopo 15 edizioni della Regata del Conero e l’organizzazione dei Mondiali di Vela ORC del 2013. Marina Dorica è stata progettata e realizzata per offrire ai diportisti e agli sportivi la migliore accoglienza e tutti i servizi nautici necessari a chi va per mare. Bandiera Blu dal 2011, Marina Dorica è stata selezionata tra le “TOP MARINA D’ITALIA”, classificandosi al secondo posto tra i migliori e più apprezzati porti per un sicuro approdo nelle coste Italiane. Un riconoscimento importante che si aggiunge a una valutazione d’eccellenza caratterizzata anche dal buon rapporto qualità/prezzo. La Regata del Conero è la manifestazione velica che appassiona da anni anconetani e non, che caratterizza la fine della stagione estiva in contemporanea con la tradizionale Festa del Mare, giunta alla XIV edizione. Saranno infatti i fuochi d’artificio che chiudono la Festa, domenica prossima 6 settembre, a sottolineare il momento della premiazione dei regatanti classificatisi nelle tre categorie previste nel regolamento e cioè: REGATA - CROCIERA - VELE BIANCHE La prima categoria come sempre vedrà la partecipazione degli equipaggi maggiormente strutturati e competitivi, la seconda formazione più diportistiche mentre la terza, in continua crescita, le imbarcazioni interessate più che altro ad una veleggiata, condotte spesso da un equipaggio familiare. La caratteristica principale della Regata del Conero è quella di saper unire due mondi: quello della terra ferma e quello del mare.

Mai come per questo evento, chi segue da terra partecipa con la stessa emozione di chi sta regatando in mare. E se attorno alle 11 vi troverete nei pressi del Passetto capirete perché. Ad aspettare la partenza delle imbarcazioni per la loro regata, si radunano tantissime persone, chi con il binocolo, chi con la macchinetta fotografica, chi solamente per mostrare ai propri figli uno spettacolo che non può che far rimanere a bocca aperta: vele bianche e colorate, imbarcazioni grandi e piccole, campioni affermati e semplici appassionati che veleggiano, iniziando il loro viaggio che anche se breve sarà portatore di tante emozioni. Lo sport è anche e soprattutto questo: un momento di incontro tra anime, esperienze, vite differenti. E la Regata del Conero ne è la perfetta sintesi. Alcuni numeri per comprendere l’importanza di questo evento: - 200 sono le imbarcazioni iscritte - 2000 le persone partecipanti a bordo - 12 le miglia di percorso - 50.000 i metri quadri di vele spiegate - 5.000 le persone che transiteranno in Marina Dorica - 300.000 le pagine sfogliate nel sito internet - 11 le categorie di imbarcazioni - più di 50 i premi e le targhe che verranno consegnate Agonismo e passione, ma anche un’occasione per stare insieme e divertirsi attraverso feste, manifestazioni ed eventi collaterali: è questo spirito che la Regata del Conero ha voluto creare e che la rende un evento davvero unico, il più importante del medio-Sud Adriatico. Sempre forte l'attenzione al mondo del sociale grazie all’associazione “Il Soffio di Max” che organizza un progetto di velaterapia creato in collaborazione con l'associazione di Clownterapia "Il Baule dei Sogni", grazie al quale molti bambini e persone in situazioni di disagio fisico e sociale hanno avuto la possibilità di provare la gioia di veleggiare, parteciperà alla prossima Regata del Conero che si svolgerà ad Ancona il prossimo 6 settembre.

Marina Dorica ancora una volta sensibile alle iniziative di questo tipo, ha accolto con favore questa progetto che per la prima volta vede la collaborazione di diverse associazioni di volontariato, attive nell'ambito sociale. A questo appello hanno aderito anche alcuni armatori locali e l'associazione di charter "la perla del Conero" grazie ai quali sarà possibile disporre di una flotta di 5 barche con equipaggi ricchi di gioia e simpatia. Sarà presente anche quest’anno l’associazione Adisco che si occupa dell’utilizzo delle cellule staminali dei cordoni ombelicali. Adisco, che sarà presente con una imbarcazione che porterà il suo vessillo, premierà l’imbarcazione che presenta la maggiore presenza femminile a bordo. Le iscrizioni sono già aperte e come ogni anno sono attese le migliori e più veloci imbarcazioni del litorale adriatico, per iscrizioni e bando di regata consultare il sito internet www.regatadelconero.it La competizione si svolge lungo la bellissima Riviera del Conero, tra Ancona e Portonovo, il campo di regata è costituito da un percorso costiero tra boe di lunghezza variabile 10/12 miglia e la gara viene disputata seguendo il regolamento ISAF e le normative della F.I.V. (Federazione Italiana Vela) per la vela d’altura.

La XXXIII edizione, la I al Porto Antico

Grazie alla forte sinergia tra Associazione Stella Maris e Marina Dorica, anno dopo anno, si rafforza l’appuntamento con la Festa Mare e Regata del Conero per dare vita a 2 giorni di eventi dedicati ai grandi amori di Ancona: il mare e la vela. Quest’anno la festa religiosa e culturale ha trovato “casa” in un luogo storico, il Porto Antico di Ancona, la 33° edizione della Festa del Mare si terrà nella banchina 1 del porto, la zona antistante l’Arco di Traiano, l’area inaugurata il 26 di luglio con la riapertura del porto e l’abbattimento delle prime reti. La festa si svolgerà nella scenografia naturale del Mare Adriatico e nelle suggestioni di acqua, luna e storia. La linea rossa tracciata sul manto stradale è l'indicazione del cammino ideale dove Ancona riscopre il Porto Antico, cuore nascosto ma pulsante ritrovando la passeggiata sul mare fino all'Arco di Traiano e Clementino, arrivando in un luogo tutto da vivere. La dimensione emotiva è senza dubbio quella che più delle altre contraddistingue questo appuntamento sentito e vissuto fortemente da tutti gli anconetani. La Festa del Mare è infatti un momento nel quale si vuole ricordare chi perso la vita in mare nel corso dell’anno: la Santa Messa al Duomo di San Ciriaco, la processione in mare – alla quale partecipano barche da pesca, dei diportisti e la flotta della Regata del Conero che rientrerà a fine regata in Gran Pavese, davanti alla Città con il lancio in mare di una corona di alloro - e la solenne benedizione di Mons. Menichelli, sono il saluto alla gente di mare e l’abbraccio alle loro famiglie.

Ad organizzare la Festa del Mare è l’Associazione Stella Maris, la cui missione è appunto quella di accogliere e assistere socialmente, spiritualmente i marittimi, i naviganti e tutti coloro che rientrano nella definizione “gente di mare”. La 33^ edizione della Festa del Mare sarà costruita attorno ad un tema portante: l’andar per mare. “E’ forse questa una delle prime concrete occasioni per comunicare la voglia di costruire un futuro nuovo per un luogo storico come il porto di Ancona al quale gli anconetani sono particolarmente legati e che vogliono tornare a vivere come spazio della città. La partecipazione che sicuramente sarà grande nel corso di questa giornata, dovrà continuare poi tutto l’anno per rendere la Festa del Mare un evento per 12 mesi. La ‘casa’ della Festa del Mare sarà la banchina 4 del porto e, evento nell’evento, l’Autorità Portuale abbatterà le tanto discusse barriere: l’apertura voluta e chiesta finalmente sarà realtà! La Festa del Mare, che ha come tema centrale la cultura marinara, avrà anche il suo momento dedicato alla gastronomia, quel giorno sarà l’occasione perfetta per dire grazie alle proprie origini, con il partner "Sapore di Mare" sempre più vicino ai propri consumatori, e soprattutto, al nostro mare.

L'azienda Marchigiana "Sapore di Mare" racconterà infatti ai visitatori della Festa del Mare i propri valori e missione lasciando parlare direttamente i propri prodotti. Un menu ricco di tradizione marinara e innovazione che semplifica la vita in cucina saranno gli argomenti di questo racconto di mare. L’appuntamento è dunque allo stand di show cooking Sapore di Mare, allestito presso l’area del Porto Antico di Ancona, in cui sarà possibile degustare i prodotti della tradizione all’insegna dello spirito proprio di Sapore di Mare e ricevere buoni spesa per gustare il meglio del mare ogni giorno. I moli antistanti la banchina saranno il luogo di partenza e arrivo per le imbarcazioni delle celebrazione in mare; e qui attraccheranno anche molti pescherecci, simbolo della Festa del Mare, e diportisti che parteciperanno al corteo in mare.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-09-2015 alle 14:26 sul giornale del 02 settembre 2015 - 2717 letture