contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Sel e Abc introducono in Comune un registro per depositare le volontà dei cittadini sul proprio fine vita

1' di lettura
1064

Rubini e Crispiani

Malgrado la spaccatura netta nella maggioranza e il voto contrario del sindaco che non ha perso occasione di fare una pessima figura accusandoci di speculare sulla vita delle persone pur di fare propaganda, il consiglio comunale di Ancona ha approvato oggi la nostra mozione per l'introduzione in comune di un registro dei testamenti biologici.

Con l'approvazione della nostra mozione diamo la possibilità ai cittadini di depositare le proprie volontà sul fine vita all'interno dell'istituzione comunale. Uno strumento questo dagli affetti chiaramente pubblicistici e non costitutivi ma che può significare per molti la possibilità di non vedersi costretti ad accettare decisioni altrui nel momento in cui non si è più in grado di autodeterminarsi. In attesa di una legislazione nazionale che il parlamento non può più attendere nell'emanare il consiglio comunale di Ancona lancia dunque un messaggio importante sulla via del progresso e dei diritti civili.

Per questo grande risultato ci sentiamo di ringraziare l'Associazione Luca Coscioni, Max Fanelli e tutte quelle persone che da anni sono in prima linea in questa battaglia di civiltà. A questo link il testo della mozione approvata http://www.anconabenecomune.it/mozione-introduzione-testamento-biologico-ad-ancona



Rubini e Crispiani

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-10-2015 alle 15:21 sul giornale del 22 ottobre 2015 - 1064 letture