contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > LAVORO
comunicato stampa

Al via il "Progetto 3D" per presentare gli sbocchi occupazionali offerti dalla stampa 3D

2' di lettura
1041

L'incontro sulla stampa 3D di JCube e CNA

L’eco suscitata dalle nuove tecnologie presentate al recente Maker Faire di Roma, la più grande fiera dell’innovazione al mondo, non si spegne. Oggi l’innovazione, le nuove tecnologie, e in particolare la stampa 3D aprono interessanti scenari e offrono nuovi sbocchi.

In questo contesto, la Cna Unione Produzione della provincia di Ancona ha dato il via al Progetto 3D, volto a diffondere la cultura e la tecnologia della modellazione e della stampa 3D su piattaforma Open Source, realizzato in collaborazione con la ditta Nest srl di Fabriano. Dopo il successo dell’incontro con le imprese di Fabriano a fine settembre, ieri si è svolto il secondo seminario dal titolo “La Rivoluzione Digitale: la tecnologia 3D nell’attività manifatturiera” presso il Fab Space di Jcube a Jesi. “Le tecnologie per la stampa 3D - spiega Lucia Trenta, responsabile Cna Unione Produzione - sono alla base della cosiddetta terza rivoluzione industriale che, come evoluzione della manifattura classica, concepisce il manufatto in modo nuovo, realizzabile attraverso strumenti informatici e meccanici in modo sostenibile”.

Il nostro progetto - continua Trenta - si articola in due fasi: la prima prevede la realizzazione di un vero e proprio road show, con una serie di incontri sul territorio rivolti agli imprenditori interessati a conoscere meglio questa tematica, durante i quali si potranno toccare con mano le numerose applicazioni della stampa 3D nella manifattura; la seconda fase prevede l’avvio di un percorso di approfondimento che potrà avvenire in aula o direttamente presso le imprese che intendono affrontare il tema in modo più specifico”. Il prossimo seminario è previsto per lunedì 26 ottobre alle ore 18 presso la sede Cna di Castelfidardo.



L'incontro sulla stampa 3D di JCube e CNA

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-10-2015 alle 15:41 sul giornale del 23 ottobre 2015 - 1041 letture