Il Premio Nobel Brian Josephson atteso a Portonovo

2' di lettura Ancona 18/07/2016 - Il professore emerito Brian Josephson (dell’Università di Cambridge - UK), premio Nobel per la Fisica nell’anno 1973, ha accettato l’invito dell’Università Politecnica delle Marche a tenere un seminario sui suoi argomenti di ricerca più recenti. La conferenza, aperta a tutti gli interessati, verrà inserita fra le manifestazioni collegate al 10° Simposio Internazionale in onore del Fisico-Matematico Jean-Pierre Vigier – Portonovo (AN), 25- 28 Luglio 2016.

L’Università Politecnica delle Marche, tramite il prof. Gianni Albertini del Dipartimento SIMAU, ha invitato il premio Nobel per la Fisica Brian Josephson a parlare dei suoi più recenti interessi di ricerca, ottenendo una risposta positiva. "L’effetto Josephson", per cui il fisico gallese ha ottenuto il premio Nobel nel 1973, consiste nel passaggio di corrente elettrica attraverso un isolante che classicamente non permette il passaggio di corrente elettrica posto fra due elettrodi. Nei metalli conduttori la corrente elettrica è associata al moto degli elettroni; nell’effetto Josephson, invece, è associata a due fenomeni quantistici: il primo è la presenza delle cosiddette “coppie di Cooper”: due elettroni che costituiscono una sola unità anche se sono distanti, grazie all’effetto quantistico chiamato “entanglement”; il secondo è “l’effetto tunnel”, che permette di superare zone classicamente vietate: come un tunnel, appunto, che permette di passare al di là di una montagna anche quando non si ha abbastanza energia da salirci sopra.

Quando previde teoricamente questo effetto, a 22 anni, Josephson non aveva ancora conseguito il titolo di Dottore in Fisica. Nell’ambito degli studi sulla teoria della fisica della materia condensata, dal 2007 Josephson dirige il Progetto di Unificazione Mente-Materia (Mind–Matter Unification Project), come Professore Emerito presso l’Università di Cambridge. Lo scienziato è noto anche per le sue posizioni che non seguono “la corrente principale” (the main stream) delle opinioni dei colleghi: in particolare, grazie anche alla conoscenza del misticismo orientale, presta attenzione ai fenomeni parapsicologici come possibile via per ampliare la conoscenza scientifica; inoltre segue con attenzione gli studi sulle LENR (Low Energy Nuclear Reactions – Reazioni Nucleari a bassa Energia).

Solo ultimamente, infatti, le LENR hanno ottenuto attenzione: negli Stati Uniti da parte del DARPA (Defence Advanced Research Project Agency) e della DIA (Defense Intelligence Agency). Quest’ultima ha evidenziato, tra l’altro, che l’Italia e il Giappone sono le due nazioni all’avanguardia nel campo. La conferenza del professor Josephson prevista per lunedì 25 Luglio mattina nei locali dell’Hotel Excelsior La Fonte di Portonovo.






Questo è un articolo pubblicato il 18-07-2016 alle 09:23 sul giornale del 19 luglio 2016 - 3757 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/azj0





logoEV
logoEV