contatore accessi free

Incidente in Porto: due marittimi ustionati e sversamento in mare di combustibile

2' di lettura Ancona 24/08/2016 - Incidente in Porto: due marittimi ustionati e sversamento in mare di combustibile. La Capitaneria in azione dalla notte di martedì.

Nella tarda serata di martedì, durante le operazioni di rifornimento della motonave Cruise Olimpia, diretta in Grecia, eseguite dalla motocisterna Marisa N, per cause in corso di accertamento, è stata coinvolta in un incidente con tanto di sversamento di olio combustibile nello specchio acqueo portuale, precisamente in prossimità della banchina 15 dove era ormeggiata. Due marittimi impegnati nelle operazioni sono rimasti leggermente ustionati.

Il Comandantete della Motonave ha segnalato l’accaduto alla Centrale Operativa della Capitaneria di Porto di Ancona che ha immediatamente avviato le misure necessarie al fine di contenere l’inquinamento. E’ stato disposto l’intervento di mezzi antinquinamento portuali e la stesura di panne galleggianti al fine di evitare la dispersione del prodotto riversatosi in mare. Le operazioni di contenimento e recupero si sono protratte per tutta la notte ad opera del personale presente a bordo delle citate unità e dei mezzi e del personale esterno fatti intervenire. Successivamente, sempre sotto il coordinamento del personale della Capitaneria di Porto di Ancona, le due unità, dopo le necessarie verifiche espletate a cura di personale tecnico del Registro Italiano Navale, fatto intervenire in loco, sono state allontanate dalla zona dell’evento con l’impiego di due rimorchiatori. L’unità passeggeri ha ripreso la navigazione per la Grecia mentre la motocisterna è rimasta in ambito portuale per le necessarie operazioni di bonifica da eseguirsi a bordo. L’intera zona interessata dall’inquinamento è stata quindi delimitata con panne galleggianti al fine di evitare la dispersione del prodotto ancora presente nello specchio acqueo.

Nel corso della mattinata sono continuate le operazioni di recupero del materiale inquinante e riprese con l’impiego di un’unità specializzata che ha coadiuvato l’unità minore utilizzata nel corso della nottata. Al momento le operazioni di bonifica dello specchio acqueo possono ritenersi concluse. Grazie alla pronta attuazione di misure di contenimento e bonifica poste in essere con immediatezza dal personale della Guardia Costiera anconetana l’evento in parola, dai potenziali effetti dannosi per l’ordinaria attività crocieristica, è stato rapidamente risolto, a vantaggio di un repentina ripresa dell’operatività del bacino portuale








Questo è un articolo pubblicato il 24-08-2016 alle 15:53 sul giornale del 25 agosto 2016 - 1514 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aAuz