contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Falconara: emergenza freddo, le civiche“Assessore Fiorentini prima studi..."

2' di lettura
14744

Freddo termometro

La risposta dell’Assessore Fiorentini sulla stampa rispetto alle nostre sollecitazioni per un intervento immediato per l’accoglienza almeno notturna delle persone senza dimora, ci sembra veramente ridicola.

L’Assessore forse non sa che l’accoglienza di queste persone non funziona con la prenotazione (come si fa su un motore di ricerca per trovare un albergo qualsiasi). Le persone senza dimora spesso non si rivolgono ai servizi e non segnalano il loro disagio. Sono tante che in questo inverno continuano a dormire all’agghiaccio, diverse sono presenti anche nella nostra città. I dati dell’unità di strada pubblicati anche in rete parlano chiaro: sono 60 persone incontrate a Falconara e sono 400 i contatti avuti con queste persone durante il 2016.

LE LINEE DI INDIRIZZO DEL MINISTERO DEL LAVORO E DEI SERVIZI SOCIALI PER IL CONTRASTO ALLA GRAVE EMARGINAZIONE ADULTA IN ITALIA, approvate in conferenza unificata Stato-Regioni il 5.11.2015, parlano chiaro http://www.lavoro.gov.it/temi-e-priorita/poverta-ed-esclusione-sociale/Documents/Linee-di-indirizzo-per-il-contrasto-alla-grave-emarginazione-adulta.pdf

In particolare ECCO COSA DICONO SULLE EMERGENZE (freddo): “il coordinamento degli interventi sta in capo al Comune che deve coordinare e valorizzare le associazioni di volontariato, compresi i volontari della protezione civile. Quindi il Comune deve: 1. Pianificare per tempo il piano di intervento per evitare di intervenire in emergenza e all’ultimo minuto; 2. Facilitare i percorsi di avvicinamento, orientamento e possibile presa in carico dei senza fissa dimora. 3. Investire – specialmente in periodi in cui l’emergenza non c’è e in collaborazione con i servizi per le persone senza dimora esistenti sul territorio – in percorsi di formazione incentrati sulla problematica della grave emarginazione adulta riservati agli operatori dell’emergenza (siano essi forze dell’ordine, volontari, professionisti della protezione civile o gruppi informali).” Altro che una telefonata ai volontari o la scusa che nessun senzatetto ha chiesto aiuto. Assessore si studi le carte e poi si assuma la responsabilità delle scelte politiche in merito ai senzatetto, senza nascondersi dietro la scusa che “non si sono prenotati”!

Liste Civiche FBC e CIC



Freddo termometro

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-01-2017 alle 18:18 sul giornale del 17 gennaio 2017 - 14744 letture