Ballanti: Ultimi anni di pena nel trasporto pubblico per utenti e lavoratori, serve un nuovo piano

2' di lettura Ancona 26/04/2018 - Da 5 anni a questa parte il trasporto pubblico è stato sempre più penalizzato. Nel 2012 i primi tagli al trasporto pubblico hanno ridotto notevolmente il servizio di notte e nei giorni festivi.

I tagli successivi, per altre tre volte dal 2013 in poi, il servizio pubblico è stato ulteriormente ridotto e solo successivamente sono state introdotte ad uso degli studenti pochissime corse serali dal lunedi al giovedi. Oltre 10 anni fa il sindaco Sturani dotò la città di molte corsie preferenziali per bus allo scopo di aumentare la velocità commerciale, corsie preferenziali che dall'avvento dell'ultima amministrazione sono andate via via riducendosi. Una volta comprendevano via Marconi, via XXIX settembre e Corso Stamira, sia in salita che in discesa. Oggi delle corsie preferenziali in queste strade non c'è più nessuna traccia, sono state pezzo dopo pezzo cancellate e il bus non è più competitivo. Sono aumentate le penalizzazioni per l'utenza che vede un trasporto pubblico rallentato e imbottigliato in mezzo al traffico.

Conseguenze negative anche per gli autisti che sono costretti a lavorare con sempre più disagio sia per la cancellazione di tali corsie preferenziali, che per la situazione delle strade che fino a sei mesi fa erano in condizioni pietose e solo “miracolosamente” in parte asfaltate questi ultimi mesi. Questo significa che in centro ci si arriva con più difficoltà e molto più lentamente (gli autobus e rimangono incastrati nel traffico) inoltre ci sono più emissioni di agenti inquinanti. È ora di restituire un buon trasporto pubblico al cittadino e assicurare al lavoratore che passa ore seduto sopra una macchina a sobbalzare per le buche, migliori condizioni lavorative. A questo scopo è allo studio un nuovo sistema di trasporto pubblico che sarà presto presentato alla città.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2018 alle 22:55 sul giornale del 27 aprile 2018 - 1842 letture

In questo articolo si parla di attualità, Daniele Ballanti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aTZg





logoEV
logoEV