YFF: La ricerca si fa strada nel mondo dell'imprenditoria grazie all'Innovation Market place e il C Lab

3' di lettura Ancona 18/05/2018 - La ricerca si fa strada nel mondo dell'imprenditoria grazie all'incontro tra l'Innovation Marketplace e Contamination Lab. Una veste insolita per questa grande piazza, il Marketplace, che quest'anno ha visto scendere in campo gli imprenditori a "caccia" di nuove idee e nuovi protagonisti. Il tutto sotto la guida della Piccola Industria di Confindustria Marche Nord in uno scenario dove la ricerca prende forma e si contamina. Le video interviste

L'imprenditoria apre le porte ai ricercatori all'Innovation Marketplace che quest'anno, per la prima volta, si presenta con una veste nuova tutta rivolta all'innovazione. Ad accogliere questa grande piazza è stato, dopo i saluti del Rottore Sauro Longhi, il Contamination Lab dell'Università politecnica delle Marche a Montedago inserito nel Your Future Festival. Aule di contaminazione dove i ricercatori hanno potuto raccontarsi, in tre minuti, presentando le loro idee, i loro progetti. A promuovere l'iniziativa Diego Mingarelli presidente della Piccola Industria di Confindustria Marche Nord. "I ricercatori ed imprese si stanno raccontando, stanno raccontando le innovazioni, tutto il nuovo che stanno creando per far nascere delle collaborazioni" spiega Mingarelli. Due mondi, quello della ricerca e degli imprenditori, spesso lontani - continua Mengarelli - e "metterli insieme è sicuramente vicente per le nostre imprese e per la nostra economia". "Cercheremo di mappare l’ecosistema dell’innovazione della nostra Regione, vogliamo far nasce delle relazioni". Queste le priorità secondo Mingarelli.

Un aula dedicata al settore della Food and Fashion che parlano delle ultime sfide: dagli insetti dell'industria alimentare (il pane con la farina di grillo o larve destinate al consumo umano ad alto valore proteico e non solo), bevande fermentate funzionali e lieviti applicati nelle bevande alcoliche, la pesca e la nutraceutica. Ma anche team work dedicati alla Meccanica e la case, quelle del futuro. A tirare le somme di questi settori i Keynote speakers Cristina Pozzi Amministratore Delegato e co-fondatrice di Impactschool, Marco Trombetti Founder di Pi campus e Barbara Gasperini giornalista autrice e blogger, esperta di innovazione digitale.

A fare da collante in questa nuova avventura il Contamination Lab che proprio in questa duplice occasione grazie ad una variegata giuria composta anche da imprenditori ha premiato la migliore idea imprenditoriale e il miglior pitch ovvero la migliore presentazione. Mentre il primo premio è andato ad un device per la cura delle Nefrostomie per migliorare la vita delle persone affette da questa patologia verso uno stile di vita autonomo. L'altra è stata assegnata al progetto denominato "Scriabin" dal nome di un musicista russo, la cui ambizione era di vedere i colori nascosti nelle trame della musica, un ambizione che diventa anche una necessità attuale. L'idea di una dimensione comunicativa ulteriore tra pubblico e musicista che si declina in vari moduli hardware e software assemblati in diversi pacchetti.

Di questi e di altri successi del C Lab ne è certo Donato Iacobucci, professore che coordina il team del C Lab di Montedago, che vede giorno dopo giorno fondere la ricerca nei diversi settori in una idea imprenditoriale, pronta per il mercato. Una sfida a "colpi" di idee per promuovere la cultura dell'intraprendere.

Potrebbe interessarti: http://www.anconatoday.it/cronaca/innovation-day-premiati-universita.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/AnconaToday/269258656438884








Questo è un articolo pubblicato il 18-05-2018 alle 00:06 sul giornale del 19 maggio 2018 - 1064 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUGc





logoEV