contatore accessi free

‘Caramelle all’eroina’ nei pressi del Sert. Scattano le manette per un 28enne

2' di lettura Ancona 28/09/2018 - Eroina nella scatola delle caramelle. A finire in manette grazie alle Volanti di Polizia di Ancona un pusher 28enne. Il materiale per lo spaccio in un edificio abbandonato

Sembrava un normale box di caramelle ed invece all’interno vi erano custodite dodicidosi di eroina. È questo quanto scoperto dalla Polizia di Stato nella tarda mattinata di venerdì. I controlli di piazza Piazza Ugo Bassi, Piazza D’Armi e Via Colombo portano i loro frutti. Il primo soggetto a finire nella rete delle pantere è stato un marocchino di 28 anni con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e stupefacenti. Erano le 12.00 circa di ieri quando gli Agenti effettuavano un controllo all’interno dell’area dell’ex Cras che attualmente ospita diversi uffici pubblici e poliambulatori tra cui anche il Sert, luogo di cura destinato al recupero delle tossicodipendenze. Nell’occasione notavano il marocchino, già conosciuto per i precedenti specifici in materia di spaccio di droga, che parlava con un altro extracomunitario appena uscito dal Sert dove aveva fruito delle cure specifiche per il proprio stato di tossicodipendenza. Gli Agenti seguivano i due fino a quando si addentravano in un edificio in stato di abbandono di colore rosso dove il marocchino servendosi di una scala si portava al secondo piano entrando da una finestra aperta. Una volta uscito, consegnava al connazionale una dose di eroina. Proprio in quel momento gli Agenti intervenivano dividendosi al fine di fermare l’acquirente, che tentava di allontanarsi, e lo spacciatore che saliva repentinamente la scala gettando nella folta vegetazione presente un cofanetto di caramelle; quest’ultimo veniva poco recuperato rinvenendo all’interno una dozzina di dosi di eroina per un totale di una decina di grammi. Ne mancava un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento della droga veniva rinvenuto all’interno dei locali tra mucchi di immondizia e sporcizia.

È così che A.R., 28enne senza fissa dimora, veniva arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti reato aggravato dal fatto di essere stato commesso nelle vicinanze di una struttura medica per il recupero delle tossicodipendenze ai sensi dell’art. 80 del D.P.R. 309/90 ed accompagnato presso il Carcere di Montacuto.








Questo è un articolo pubblicato il 28-09-2018 alle 15:47 sul giornale del 29 settembre 2018 - 1568 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aYQS





logoEV
logoEV
logoEV