contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
articolo

Elezioni nuove Circoscrizioni: Il centro destra si presenta unito nella lista Noi Con Ancona

3' di lettura
3879

Si avvicina l’11 gennaio, data delle presentazioni delle liste per l’elezione dei CTP Centri di Partecipazione Territoriale e il centro destra si presenta compatto con la lista Noi per Ancona

Continua il progetto polito che ha visto i partiti di destra e centro destra uniti nelle scorse elezioni comunali anche per l’appuntamento delle elezioni delle Nuove Circoscrizioni CTP (Cosa sono e come saranno composti i Centri di Partecipazione Territoriale). Essendo vietati simboli e sigle politiche Ancona 60100 di Tombolini, Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e UDC vedranno presentare una lista comune indicata dal motto NOI CON ANCONA.

“L’occasione per ridare fiato ad una area politica alternativa” osserva il Capogruppo di Ancona 60100 Stefano Tomboli “Dopo le elezioni comunali siamo ancora insieme, in armonia e confronto abbiamo scelto assieme il motto NOI CON ANCONA. Vogliamo lavorare per i quartieri, non stimo presentando liste di opposizione ma di controllo, in particolare per le liste delle frazioni, spesso trattate in modo marginale” “Le liste sono quasi pronte, ma c’è ancora spazio per chi decida di associarci. Il regolamento ha imposto una data sfortunata con la scadenza dell’11 gennaio. Sarà una corsa ma la faremo con agilità”.

Nella lista NOI CON ANCONA anche la lega, rappresentata da Consiglieri comunali Antonella Andreoli e Marco Ausili. “Le nuove circoscrizioni saranno utilissime per avere una voce nei quartieri e soprattutto nelle periferie” dice la Consigliera Andreoli “Il nome della lista è breve ma simbolico: I cittadini sono stati mesi da parte dall’amministrazione, saremo con i cittadini per fronteggiare degrado nelle strade e chiedere maggiore sicurezza con la presenza delle Forze dell’ordine e telecamere”. Un appello invece quello del Capogruppo Marco Ausili: “Il rischio astensione è alto, molti potrebbero non comprendere l’importanza dei CTP. L’appello è credere nelle nuove circoscrizioni. Nei prossimi 10 o 15 anni su Ancona si giocherà una partita importante e le Circoscrizioni avranno un ruolo cruciale con il Consiglio Comunale”.

“Ricordiamoci che 60 mila anconetani sugli 80 aventi diritto al voto non hanno votato per questa amministrazione” ricorda Angelo Eliantonio Portavoce di Fratelli d’Italia. “Il Centro Destra si sta rinnovando. Con persone nuove e diverse stiamo già preparando il terreno per le prossime comunali. Nel nostro progetto di città la partecipazione è da sempre un tema centrale. Nella nostra campagna elettorale abbiamo visto come la nostra presenza nei quartieri abbia significato molto, non solo per l’ascolto, ma per la presenza fisica sul territorio. Crediamo in una politica di prossimità e in una partecipazione che sembra interessare all’amministrazione solo in maniera formale”.

Parla per Forza Italia la Coordinatrice comunale Teresa Dai Pra: “Il centro destra è l’unica reale alternativa politica in Ancona. Forza Italia sosterrà i suoi candidati e quelli di tutta la coalizione. Stiamo lavorando per un lavoro capillare in tutti i quartieri che proponga soluzioni alternative ed efficaci. Stiamo percorrendo una strada giusta”.

“Anche se non siamo in consiglio comunale porteremo la nostra sensibilità politica in questa coalizione in cui crediamo” annuncia il Segretario comunale dell’UDC Massimo Meles “Le circoscrizioni saranno un presidio importante, anche per far sentire la voce di quelle 3 persone su 5 che non hanno votato per la Mancinelli”.

Il centro destra si ripresenta con una coalizione compatta e un programma basato più su proposte e controllo che su un’opposizione alla maggioranza espressa in Consiglio Comunale. Il confronto elettorale per le circoscrizioni si sposta nei quartieri e la campagna si preannuncia serratissima, con pochi voti a poter spostare l’equilibrio dei Centri Partecipazione, lasciando intendere che la battaglia per le nuove circoscrizioni sarà un secondo round delle elezioni amministrative.



Questo è un articolo pubblicato il 28-12-2018 alle 13:48 sul giornale del 29 dicembre 2018 - 3879 letture