"Una fiaba dedicata al mare": concorso regionale per scuole primarie "C’era una foglia", 17^ edizione

4' di lettura Ancona 14/11/2019 - Sono migliaia i bambini coinvolti in tanti anni nella bella avventura di “C’era una foglia”, il concorso letterario per gli alunni delle scuole primarie marchigiane che ha scelto, per la sua diciassettesima edizione, di far scrivere “Una fiaba dedicata al Mare”.

Mercoledì, l’iniziativa organizzata dall’Associazione SpazioAmbiente è stata presentata in Regione alla presenza di tutti i partner. “E’ proprio questa la forza del concorso – ha spiegato l’ideatore Robertino Perfetti, presidente di SpazioAmbiente – aver creato nel tempo partnership validissime, una forte rete virtuosa tra soggetti privati e istituzioni che ci supporta con entusiasmo e che collabora con forte mecenatismo e spirito propositivo. E ogni anno il concorso si arricchisce di nuovi soggetti, quest’anno siamo insieme a Regione Marche – Assessorato all’Ambiente, Università di Macerata, Legambiente Marche, Comune di Ancona – Assessorato alla Cultura, ELI - La Spiga - PLAN edizioni, CLEMENTONI, RAINBOW, PULI ECOL Recuperi, GARBAGE group e tanti altri, per un grande progetto, oltre che educativo, di solidarietà con la Fondazione Salesi di Ancona.”

“Il tema scelto per questa edizione è il Mare- ha proseguito- non solo negli aspetti legati ai temi dell’inquinamento, ma vissuto, colto e percepito come eco sistema e come risorsa e ci aspettiamo una grande partecipazione delle classi, come è accaduto nelle scorse edizioni.”

“Siamo molto lieti di partecipare a questo progetto – ha commentato l’assessore regionale all’Ambiente, Angelo Sciapichetti- e specialmente su un tema così importante come il Mare. Una risorsa ambientale da preservare a cui le nuove generazioni guardano già con rinnovata consapevolezza. Sappiamo infatti che i giovani e giovanissimi sono sempre più attenti e sensibili a queste tematiche e sono anzi loro, spesso, ad educare gli adulti a comportamenti responsabili. La Regione sta già conducendo campagne di informazione insieme all’ARPAM, per esempio sulla pulizia delle spiagge, sul plastic free e molti altri progetti di educazione ambientale. Siamo tutti perfettamente consapevoli, in particolare in questa attuale fase climatica, che la Natura e quindi il Mare restituiscono o tolgono ciò che l’uomo dà o toglie in termini di protezione e salvaguardia. Ben vengano quindi iniziative rivolte alla responsabilizzazione dei futuri cittadini.”

Saranno premiati il talento letterario e l’inventiva delle classi che sapranno dar vita ad una fiaba, ad una poesia o ad un racconto che abbiano come tema centrale proprio il Mare. E c’è tempo fino al 16 dicembre per iscriversi e fino al 26 febbraio 2020 per mandare i lavori. Poi a maggio una cerimonia conclusiva di premiazione alla Mole di Ancona. Le quattro classi vincitrici riceveranno un premio in denaro/buono acquisto del valore 150 euro offerto dalla PULI ECOL Recuperi Srl, una “biblioteca di classe” con testi in italiano e in inglese offerti da Eli – La Spiga Editrice, oltre ai giochi della Clementoni. Premio “speciale” per il lavoro più “votato” via internet offerto dalla RAINBOW. Inoltre: un premio “GARBAGE2020” del valore di 200 euro, un premio “Cronache Maceratesi Junior”: un corso di giornalismo ed un premio speciale “Tipicità in Blu”. Con le opere selezionate sarà edito un libro di fiabe e racconti che, come nelle edizioni precedenti, verrà illustrato da disegnatori professionisti. I proventi derivanti dalla vendita ad offerta del libro saranno destinati a un progetto di solidarietà, grazie alla collaborazione con la Fondazione Ospedale Salesi Onlus.

Erano presenti, oltre al dirigente regionale del servizio Economia Ittica, Raffaele Pasquali anche i rappresentanti delle varie associazioni: Carlo Rossi - direttore operativo Fondazione Ospedale Salesi Onlus, Francesca Cuomo – Legambiente Marche che ha ricordato cme l’associazione sia coinvolta già dalla prima edizione e che il concorso si lega perfettamente ai temi dell’iniziativa LibroAmbiente; il rappresentante del Garbage Group, Mirleni che ha parlato del progetto "Pelikan", le imbarcazioni costruite nel cantiere dorico ( due in Italia, ad Ancona e a Genova) che puliscono il mare raccogliendo scarti solidi, semi sommersi e oleosi presenti sulla superficie dell'acqua, e poi separandoli a bordo. Ora Pelikan è anche in Thailandia e presto in altre nazioni. Infine Roberta Tiranti della casa Editrice ELI - La Spiga che ha suggerito come nell’anno del bicentenario dell’Infinito, sarà “dolce il naufragar in questo mare”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-11-2019 alle 16:10 sul giornale del 15 novembre 2019 - 580 letture

In questo articolo si parla di cultura, regione marche, marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcN8