Terremoto in Albania, Adria Ferries attiva unità di crisi e conto corrente per raccolta fondi

1' di lettura Ancona 26/11/2019 - Un violento terremoto ha colpito la costa settentrionale dell'Albania, vicino Durazzo, provocando almeno 21 morti e centinaia di feriti. La compagnia di navigazione Adria Ferries di Ancona, che collega diversi porti italiani con Durazzo, si è attivata istituendo un'unità di crisi a sostegno della popolazione albanese.

Visto il profondo legame - si legge in una nota della società - che da tempo unisce Adria Ferries alla Terra delle Aquile, la compagnia di navigazione italiana ha deciso di attivare al suo interno un'unità di crisi per dare immediato riscontro e supporto a ogni richiesta di carattere umanitario o di emergenza sanitaria che dovesse pervenire, mettendosi a disposizione delle autorità e istituzioni italiane e albanesi.

La rete delle agenzie portuali della compagnia è stata allertata ed è pronta a trasmettere alla sede centrale ogni richiesta pervenuta localmente. Il nucleo sarà guidato e coordinato da Roberto Mataloni, Michela Rossi e Gabriele Ubaldi, che gestiranno ogni richiesta e necessità inerenti le operazioni di assistenza alle popolazioni colpite dal sisma".

Adria Ferries ha inoltre disposto l'apertura di un conto corrente dedicato alla raccolta fondi per aiutare la popolazione albanese colpita dal terremoto.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2019 alle 18:27 sul giornale del 27 novembre 2019 - 1364 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, adria ferries, terremoto in albania

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdjR