Ancona: avaria al generatore di un traghetto, fuliggine in strada nella zona del porto

Guardia Costiera 1' di lettura Ancona 05/12/2019 - Molti anconetani nella zona del porto si sono risvegliati giovedì mattina con un odore acre nell'aria; in strada, nei tetti e nei balconi grumi di una polvere nera. Il giallo è stato risolto dopo alcune ore: l'origine della fuliggine è stata la rottura di un generatore diesel di un traghetto.

Le molte segnalazioni arrivate hanno fatto scattare in mattinata i controlli da parte dei vigili del fuoco, della Guardia Costiera e del personale dell’Agenzia per la Protezione Ambientale della Regione Marche. I tecnici dell'ARPAM hanno prelevato dei campioni della polvere nera depositata nelle strade.

Il nucleo ispettori della Guardia Costiera ha quindi effettuato delle verifiche tecniche alle navi ormeggiate presso le banchine del porto dorico. Dai controlli è venuta fuori l'origine della fuliggine: l'anomalo funzionamento del generatore diesel della M/N Mikonos, ormeggiata alla banchina 16, ha portato all’emissione in atmosfera di pulviscolo del cosiddetto carburante incombusto.

Sulla vicenda è intervenuto Rodolfo Giampieri, presidente dell’Autorità di sistema portuale: “Dalle informazioni apprese sembra si sia trattato di un problema di natura tecnica, una situazione che pone comunque sempre più al centro il tema dell’efficienza delle navi da parte delle compagnie, che continuiamo a sollecitare insieme alla Capitaneria di porto sulle questioni ambientali e a cui riconosciamo un impegno crescente anche su questo versante. Il tutto in una condizione come quella del porto di Ancona dove la vicinanza al tessuto urbano richiede una sensibilità ancora maggiore”.






Questo è un articolo pubblicato il 05-12-2019 alle 16:35 sul giornale del 06 dicembre 2019 - 447 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, guardia costiera, porto di ancona, articolo, fuliggine

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdHA





logoEV