Corsi formazione filiera legno-mobile: 1 allievo su 2 trova lavoro entro sei mesi. Assessore Bravi presenta i risultati

3' di lettura Ancona 06/12/2019 - A sei mesi dalla fine del percorso formativo un allievo su due risulta occupato. Qualcuno addirittura trova lavoro ancor prima di terminare il percorso grazie ai contatti che si creano con le aziende. Sono i primi straordinari risultati dei progetti formativi nel settore Legno Mobile promossi dalla Regione Marche e finanziati dal Fondo Sociale Europeo. I risultati ottenuti e le azioni future da mettere in campo sono state presentate venerdì mattina ad Ancona, presso la sala Li Madou della Regione Marche.

“Organizziamo corsi di formazione in modo capillare su tutto il territorio regionale – ha spiegato l’assessore all’Istruzione, al Lavoro e alla Formazione Loretta Bravi - per dare risposte occupazionali e favorire l’acquisizione di competente per chi cerca lavoro o si vuole ricollocare. Abbiamo perso la manualità e la capacità di pensare che il lavoro non è schiavitù ma espressione di creatività. Le aziende, preziose ed essenziali interlocutrici nel corso di tutto il mio mandato, chiedono lavoratori specializzati e sono disposte anche a formarli nel solco della tradizione delle filiere di qualità che contraddistinguono il nostro tessuto produttivo: non solo legno mobile, ma anche agroalimentare, meccatronica, gomma-plastica, etc. Il lavoro manuale da noi è ancora un'eccellenza, ma è importante trasmettere ai nostri figli la cultura della manualità favorendo anche il ricambio generazionale. Oggi siamo qui per monitorare quanto fatto. I risultati ci danno ragione e continueremo su questa strada per formare sempre più persone in grado di usare le mani con la testa e con il cuore”.

All’evento hanno partecipato studenti, docenti, enti di formazione e imprese, che hanno presentato le loro esperienze e testimonianze nel mondo dei corsi di qualifica professionale, ITS (Istituto Tecnico Superiore) e dottorati di ricerca. Nella seconda sessione sono state presentate le future opportunità finanziate dall’FSE e i corsi che saranno avviati nei prossimi mesi per disoccupati iscritti al Centro per l’impiego. In particolare in collaborazione con Enfap Marche sono in corso le iscrizioni per il corso da addetto alla fabbricazione industriale di mobili e articoli in legno che partirà il 7 febbraio a Corridonia e per il corso da Progettista esecutivo settore legno che prenderà il via il 18 febbraio a Fano. I corsi sono gratuiti e le domande di iscrizione possono essere scaricate dal sito www.enfapmarche.it

DATI:

Da febbraio 2018 a marzo 2019 i progetti formativi nel settore legno promossi dalla Regione Marche e finanziati dal Fondo Sociale europeo hanno fatto registrare significativi risultati dal punto di vista della partecipazione e del coinvolgimento. Il 76% dei 279 allievi inizialmente iscritti ha terminato il corso. Relativamente invece alla composizione dei target coinvolti, i dati evidenziano una maggioranza maschile (67% degli iscritti) e di diplomati (61%).

I corsi che rientrano nelle attività di formazione nel settore legno mobile sono suddivisi in cinque differenti aree tematiche: Area Commerciale, Area Produzione, Area Progettazione, Area Restauro e Area Formazione Base. L’82% dei 211 partecipanti ha seguito corsi nell’Area Commerciale (55%, 115 allievi) e nell’Area Produzione (27%, 58 allievi). Nelle stesse due aree si concentra la maggior parte dei corsi, 13 su 18.

La distribuzione dei corsi e il numero di allievi per provincia evidenzia un sostanziale equilibrio a livello regionale. Pesaro Urbino è il capoluogo di provincia che accoglie il maggior numero di corsi, 5, e allievi, 64. Quattro corsi sono organizzati ad Ancona e Macerata, 3 a Fermo e 2 ad Ascoli Piceno.

La buona riuscita delle iniziative discusse durante la mattinata è evidenziata dai dati relativi all’occupazione post-corso: a sei mesi dalla fine del percorso formativo infatti un allievo su due (106 allievi) risulta occupato. I corsi dell’Area Progettazione di Tecnico del Design, organizzati da Assindustria a Pesaro Urbino e da Lacam a Macerata, sono quelli con il maggior tasso di occupati.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-12-2019 alle 16:02 sul giornale del 07 dicembre 2019 - 340 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdKe





logoEV
logoEV