Guarda all’Europa la scuola marchigiana. 19 istituti per il progetto internazionale Erasmus Plus “Alternanza Scuola-Lavoro nei licei”

3' di lettura Ancona 23/01/2020 - Guarda all’Europa la scuola marchigiana. Lo dimostra la grande partecipazione di dirigenti scolastici, DSGA e docenti di tutte le Marche a una conferenza di servizio organizzata ad Ancona dall’Ufficio scolastico regionale in cui sono stati illustrati gli esiti del progetto internazionale “Alternanza Scuola-Lavoro nei licei”, realizzato da un consorzio di 19 licei della regione e vincitore di un bando dell’Agenzia nazionale Erasmus Plus - INDIRE di Firenze.

Il progetto, illustrato dalla docente responsabile Daniela Giannantoni, è stato coordinato dall’USR in sinergia con il Liceo scientifico “Guglielmo Marconi” di Pesaro e ha fruito di un finanziamento europeo di circa 88mila euro, consentendo, nel biennio 2018-2020, la mobilità di 60 tra dirigenti, DSGA e docenti in cinque paesi europei (Germania, Irlanda, Malta, Regno Unito, Spagna). In questo modo hanno potuto effettuare un’esperienza di “job shadowing”, ossia lo studio delle procedure con cui operano le diverse scuole per l’organizzazione dell’alternanza scuola lavoro attraverso l’osservazione dei colleghi in classe, la visita alle aziende che accolgono gli studenti in alternanza e, più in generale, l’analisi dei vari modelli organizzativi delle istituzioni scolastiche ospitanti.

La grande partecipazione all’iniziativa è stata sottolineata dal direttore generale dell’USR, Marco Ugo Filisetti, che ha evidenziato come la giornata abbia evidentemente dato riscontro a un forte bisogno formativo espresso dal personale della scuola per una crescita professionale in dimensione europea e internazionale.

A sua volta, il presidente dell’Assemblea legislativa regionale, Antonio Mastrovincenzo, ha posto l’accento sull’importanza, di continuare a parlare di giovani, di Europa e di futuro e sull’impegno della Regione attraverso numerose attività progettuali realizzate “con” e “per” le Istituzioni scolastiche.

Un pomeriggio intenso di interventi, moderati dalla docente responsabile dei progetti dell’Erasmus Plus dell’USR, Gianna Prapotnich, che ha offerto anche l’occasione per una panoramica delle varie opportunità progettuali comunitarie, illustrate da Laura Nava, dell’Agenzia nazionale Erasmus Plus, che ha presentato le novità della “call 2020” e ha anticipato i punti essenziali della nuova programmazione 2021-2027, annunciando il raddoppio del budget per la mobilità per la formazione dello staff e di quella di breve o lungo periodo riservata agli studenti. Saranno anche semplificate le procedure di candidatura nell’auspicio di una sempre maggiore adesione da parte delle scuole.

Uno scenario completato dall’intervento di Barbara Fioravanti (Europe Direct Regione Marche), che ha fornito un quadro delle ulteriori tipologie di potenziali candidature per progetti europei, enfatizzando la sinergia con l’USR per le Marche all’interno del vasto partenariato nella realizzazione di iniziative formative di tipo congiunto.

Nei lavori sono stati coinvolti anche gli studenti del progetto Erasmus plus “Animus – Youth Games”, svoltisi, lo scorso ottobre, ad Ancona, che hanno effettuato interviste e servizi giornalistici sull’evento.

L’accoglienza è stata curata dai giovani dell’IIS “Einstein-Nebbia” di Loreto, mentre i lavori sono stati aperti dall’esibizione del coro del Liceo musicale “Rinaldini” del capoluogo dorico.


da Ufficio Scolastico Regionale
Ancona Marche







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-01-2020 alle 16:34 sul giornale del 24 gennaio 2020 - 589 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, marche, Ufficio Scolastico Regionale, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfql





logoEV
logoEV