Bologna scende in piazza per il ricercatore Patrick Zaky

1' di lettura Ancona 17/02/2020 - In 5mila persone hanno partecipato al corteo organizzato dall'università di Bologna per chiedere la liberazione dell'attivista e ricercatore dell'ateneo fermato al suo rientro al Cairo.

La manifestazione è stata organizzata dal Consiglio degli studenti dell'Alma Mater Studiorum, a cui hanno partecipato docenti, cittadini, attivisti dei collettivi ed esponenti delle Sardine. L'evento si è concluso all'ombra di Palazzo d'Accursio, dopo la lettura degli articoli della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo per voce delle colleghe del ricercatore egiziano del master Gemma, sulle note di 'Imagine' di John Lennon e ''Bella Ciao''. "Ho pensato: diamo a Patrick la cittadinanza onoraria, ma sarebbe un atto in più. Lui è già un cittadino di Bologna, gliela conferiremo quando torna per festeggiare e per non dare pretesti a chi vuole fare il dittatore", ha detto, dal palco di Piazza Maggiore, il sindaco Virginio Merola.






Questo è un articolo pubblicato il 17-02-2020 alle 23:24 sul giornale del 21 febbraio 2020 - 593 letture

In questo articolo si parla di attualità, edoardo diamantini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgo5


logoEV