Misure regionali per l'emergenza economica, Minardi: "Difendiamo “a qualunque costo” il sistema produttivo"

2' di lettura Ancona 06/04/2020 - “L’emergenza corona virus è una sfida senza precedenti per l’economia italiana e per le Marche, fino a pochi giorni fa la seconda regione più colpita in rapporto al numero di abitanti, che sta ancora affrontando le conseguenze della tragedia del sisma del 2016 – dichiara il vice Presidente del Consiglio regionale delle Marche Renato Claudio Minardi - Sul fronte economico la situazione peggiora giorno dopo giorno “contagiando” l'intero ambito produttivo.

Turismo, manifattura, agroalimentare, commercio, logistica e tutti gli altri settori strategici sono in ginocchio a causa: della mancanza di introiti e prospettiva, della scomparsa di domanda e commesse, dell'interruzione delle catene di fornitura e obbligati ad affrontare il ridimensionamento delle aziende e dell’occupazione. E’ assolutamente prioritario difendere “a qualunque costo” l'economia e il sistema produttivo marchigiano”.

Dopo avere raccolto le istanze delle aziende marchigiane e delle attività produttive chiuse per effetto del decreto del Governo del 22 marzo scorso, il vice Presidente Minardi ha presentato una mozione, a firma anche di Antonio Mastrovincenzo, Francesco Giacinti e Gino Traversini, per intervenire con urgenza e mettere in campo tutte le misure necessarie per l’emergenza economica a causa della pandemia covid-19.

In particolare, la mozione impegna il Presidente e la giunta regionale ad adoperarsi nei confronti del Governo nazionale per richiedere l'immediata disponibilità di risorse finanziarie per far fronte alle perdite e ai costi di gestione di tutti i settori economici e produttivi marchigiani. Allo stesso tempo, a reperire quante più risorse disponibili della Regione Marche allo scopo di sostenere tutte le attività commerciali e produttive del territorio, anche attraverso la riprogrammazione di tutti i Fondi europei, rendendole immediatamente utilizzabili per garantire liquidità ed abbattimento dei costi fissi. Inoltre, a predisporre immediatamente un piano anti-crisi e valutare eventuali forme proprie di indebitamento.

“Il nostro Paese – dichiara il vice Presidente del Consiglio regionale delle Marche, Renato Claudio Minardi - ha intrapreso scelte e azioni coraggiose per combattere la pandemia, difendere la vita e il sistema sanitario, arrivando a chiudere tutte le attività commerciali ed economiche non essenziali. I sussidi di occupazione e di disoccupazione, il rinvio delle scadenze sono importantissimi – continua il consigliere Minardi condividendo l’intervento di Mario Draghi - ma proteggere l'occupazione e la capacità produttiva richiede un sostegno immediato soprattutto in termini di liquidità per abbattere le spese di gestione di tutte le aziende e dei lavoratori autonomi”.

Minardi conclude: “Una volta terminata l’emergenza sanitaria, le difficoltà si manifesteranno nello stesso momento con un impatto negativo per le imprese. Per ripartire dobbiamo allontanare il rischio di compromettere il nostro sistema economico costellato di micro, piccole e medie imprese che rappresentano l’identità delle Marche e l’eccellenza del made in Italy”.


Renato Claudio Minardi
Vice Presidente Consiglio Regionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-04-2020 alle 11:11 sul giornale del 07 aprile 2020 - 167 letture

In questo articolo si parla di attualità, renato claudio minardi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bi7O





logoEV
logoEV