contatore accessi free

Costa Magica, Italia Nostra: ''Perché ad Ancona?''

Costa Magica 1' di lettura Ancona 22/04/2020 - E’ di ieri la notizia che la nave Costa Magica del Gruppo Carnival Corporation & plc, con 120 marittimi dell’equipaggio positivi al COVID19, attraccherà a fine settimana in Ancona invece che al suo porto naturale di destinazione Savona, dove Costa Crociere ha il suo home port.

Sempre dalla stampa si apprende che altri sette porti sarebbero già pieni di navi da crociera e che i due porti di Cagliari e Napoli abbiano rifiutato l’attracco. Fermo rimanendo il fatto che l’equipaggio da qualche parte debba sbarcare e che gli debba essere garantita l’assistenza sanitaria in ogni caso, è curioso che la scelta della ministra De Micheli sia caduta su Ancona quando lungo la rotta vi sono altri porti come Palermo o nell’Adriatico Bari più vicini alla attuale posizione della nave (Marocco).

La nave da oltre 100.000 tonnellate, senza più equipaggio rimarrà in porto? Ed a motori spenti (si spera)? E fino a quando? La scelta di aver accettato l’attracco sembra ricadere sul sindaco di Ancona e sul presidente della Regione Marche che saranno responsabili a questo punto, di quel che potrà accadere. Ci auguriamo che saranno prese tutte le misure necessarie per garantire in sicurezza lo sbarco e l’assistenza sanitaria al personale marittimo, tutelando nel contempo la salute pubblica.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2020 alle 16:49 sul giornale del 23 aprile 2020 - 741 letture

In questo articolo si parla di politica, italia nostra ancona, comunicato stampa, costa magica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bj8K





logoEV
logoEV