Pierpaoli (Confartigianato): ''Bene l'uscita a Nord, ma manca il raddoppio della linea ferroviaria Orte Roma''

2' di lettura Ancona 09/07/2020 - Marco Pierpaoli Segretario Generale di Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro e Urbino esprime la soddisfazione di Confartigianato per l’approvazione del progetto di uscita a Nord dal porto da parte di Anas e del raddoppio della SS16 nella tratta Falconara Torrette, opere importantissime per lo sviluppo del sistema portuale che Confartigianato sta rivendicando da oltre 40 anni.

Ora ci aspettiamo che le due opere strategiche e fondamentale anche per la vivibilità dei cittadini anconetani che subiscono i disagi dell’int6eso traffico che passa sulle strade urbane ed attraversa l’abitato di Torrette. Confartigianato chiede all’ANAS ed alle istituzioni Regione e Comune di utilizzare le procedure del Decreto semplificazioni che dovrebbe velocizzare tutto l’iter burocratico sia per i progetti esecutivi che per le gare di appalto.

Gilberto Gasparoni responsabile Trasporti ed Infrastrutture di Confartigianato stigmatizza che il raddoppio ferroviario della Orte Roma, non sia stato inserito nel pacchetto DL semplificazione, un’opera molto attesa dalla comunità marchigiana che vede l’Umbria, il Lazio e Roma sempre lontane e difficilmente raggiungibili. Sarebbe grave se l’uscita a nord dal porto avesse tempi diversi per il sono fatto che non è stato inserito nell’elenco delle opere “prioritarie”.

Confartigianato sottolinea l’importanza delle novità annunciate dal Sindaco Mancinelli che se realizzate daranno la possibilità al porto internazionale di Ancona di fare un salto di qualità e di diventare un grande snodo intermodale sviluppando la modalità marittima e ferroviaria. Un porto che può crescere sopratutto una volta completata anche la SS 76 con un collegamento veloce Ancona-Civitavecchia.

Importante è anche la costruzione dell’attraversamento pedonale di Torrette sulla Via Conca come è altrettanto importante rifare la viabilità di Via Mattei e della rotatoria sotto l’asse a sud. Strade fatiscenti che danneggiano gravemente i mezzi che vi transitano, che nonostante le gare fatte dal comune non vedono i lavori partire. Confartigianato auspica che insieme all’uscita a nord ci siano progressi anche per il progetto di riprofilazione della costa a nord che coinvolge sempre ANAS, Ferrovie, Regione, Comune… Confartigianato conclude Pierpaoli presidierà l’avanzamento dei progetti auspicando quindi che i progetti approvati vedano concretamente l’avvio dei lavori ammodernando il nostro sistema viabilistico e la sicurezza dei mezzi e conducenti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-07-2020 alle 17:59 sul giornale del 10 luglio 2020 - 208 letture

In questo articolo si parla di confartigianato, politica, Confartigianato Ancona - Pesaro e Urbino, uscita a nord, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqfE





logoEV