Le Marche portano le loro startup al Salone Internazionale dell'Innovazione Smau 2020

4' di lettura Ancona 14/07/2020 - Le Marche parteciperanno di nuovo al progetto Smau 2020 sul tema 'L''innovazione a supporto della ripresa Post Covid 19".

Lo ha stabilito la Giunta regionale su proposta dell'assessora Manuela Bora. "L'attuale crisi economica causata dall'emergenza pandemica - dichiara Bora - ha rafforzato la consapevolezza dell'importanza di affiancare le startup innovative marchigiane in questo delicato momento legato alla ripresa arricchendolo di opportunità per far nascere nuove collaborazioni con imprese anche di altri territori e momenti di incontro in cui possa emergere l'elevata capacità innovativa del sistema produttivo marchigiano". Incentrati su manifattura 4.0, economia circolare, salute e benessere, "gli eventi programmati - spiega l'assessora - hanno come obiettivo quello di creare nuove opportunità di business e collaborazioni per i protagonisti dell'ecosistema dell'innovazione anche in una logica interregionale e internazionale, supportati nella risoluzione di nuovi fabbisogni di innovazione emersi a seguito della pandemia, con specifico riferimento ai temi della tutela e della salute di lavoratori, collaboratori, clienti, fornitori e partner".

Saranno 20 le startup innovative selezionate che parteciperanno a Smau Milano il 20 e 21 ottobre 2020. L'appuntamento, giunto alla sua 57ma edizione e con qualifica di manifestazione internazionale, è un evento multiregionale al quale prendono parte ogni anno le più dinamiche Regioni italiane con il proprio ecosistema dell'innovazione: startup, incubatori, acceleratori, poli di innovazione, distretti, imprese di successo del territorio. Si caratterizza per un programma articolato di incontri e momenti di presentazione per stimolare, in ottica Open Innovation, la nascita di nuove partnership tra imprese innovative e startup da un lato e aziende e pubbliche amministrazioni di tutto il territorio nazionale dall'altro, ma anche investitori e operatori internazionali, interessati ad investire negli ecosistemi dell'innovazione italiani, oltre ad una parte espositiva in cui approfondire la conoscenza con questi soggetti. Le startup marchigiane interessate a trovare nuovi clienti, sviluppare il proprio business e incontrare potenziali partner internazionali potranno inviare entro il 31 luglio la propria candidatura. (Qui tutti i dettagli: https://www.smau.it/articoli/call4startup-marche-smau2020).

Si prevede, inoltre, la candidatura al Premio Innovazione SMAU da parte di 5 imprese marchigiane che hanno realizzato progetti di innovazione che possono diventare dei veri e propri casi di successo da condividere perché siano di stimolo per altre aziende. Le attività di Smau Milano 2020 saranno organizzate in modalità mista fisica e digitale, da trasferire in sola modalità digitale nel caso di un riacutizzarsi dell'emergenza, mantenendo fermi i risultati obiettivo del progetto. Altro appuntamento decisivo sarà la seconda edizione di SMAU Marche il 12 novembre 2020: dopo il grande successo della prima edizione lo scorso novembre - continua l'assessora Bora - si terrà sul territorio il secondo appuntamento per massimizzare i risultati delle attività di internazionalizzazione dell'ecosistema dell'innovazione di Regione Marche e l'inclusione del maggior numero di imprese, operatori e stakeholder. Obiettivo è anche quello di realizzare una sintesi e condivisione delle attività realizzate, un raccordo con i diversi operatori del comparto attivi in Regione, una promozione delle opportunità emerse nell'ambito del progetto e raccordo con le altre attività in programma nel corso dell'anno".

L'appuntamento deve servire in particolare a consolidare ed estendere le relazioni accese con operatori extraregionali nel corso delle altre iniziative del progetto SMAU. Le attività saranno organizzate in modalità fisica, nel caso in cui si ripresentasse una situazione di emergenza l'evento verrà riprogrammato. Verranno poi organizzati in modalità digitale dei Tavoli di Lavoro per la condivisione delle esperienze in corso da parte dei diversi attori dal titolo "Innovazione a supporto della ripartenza: percorso formativo Smau Academy e Open Innovation Call", realizzato in collaborazione con la Camera di Commercio delle Marche. Si tratta di un percorso di formazione Smau Academy dedicato alle imprese marchigiane su tematiche di grande attualità come il marketing digitale, gli analytics, i social media per il business, l'internazionalizzazione delle imprese, la fabbrica 4.0, il cloud computing, la sicurezza informatica, tutte le questioni legate alla privacy e all'utilizzo di dati sensibili e altro.

Sarà inoltre realizzata una Open Innovation Call sulla base dei fabbisogni di innovazione emersi da uno scouting sulle imprese marchigiane che, a seguito dell'emergenza Covid-19, hanno dovuto adeguare la loro produzione, riorganizzare le loro attività, rispondere a nuove esigenze per tutelare la salute e la sicurezza di lavoratori, collaboratori, clienti, fornitori e partner. Saranno coinvolte da 2 a 4 imprese marchigiane che potranno definire degli specifici fabbisogni di innovazione che diventeranno l'oggetto della Open Innovation Call, la quale verrà veicolata da Smau e dai partner regionali su tutto l'ecosistema dell'innovazione regionale e nazionale e le startup marchigiane potranno presentare la loro candidatura ad uno o più specifici fabbisogni di innovazione segnalati, favorendo così l'incontro tra startup e imprese consolidate.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-07-2020 alle 18:20 sul giornale del 15 luglio 2020 - 183 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqEz