Falconara, Federici (IV) sugli sversamenti: ''Dal sindaco bugie e verità nascoste''

Franco Federici 3' di lettura Ancona 22/07/2020 - Il tentativo del Sindaco Signorini di tirarsi fuori dalle proprie responsabilità sull’annoso problema degli sversamenti a mare, che nella stagione estiva in corso ha già registrato sette divieti di balneazione, con un messaggio diretto ai cittadini contenente motivazioni surreali, ha avuto l’unico scopo di confondere le idee e di addossare le colpe ad altri.

Al di là delle divagazioni non pertinenti sulla efficienza del depuratore, che assolve in pieno al suo compito, o sul riferimento al caso risolto di Rimini che ha avuto problemi diversi dai nostri, andiamo in modo diretto al nocciolo della questione per rispondere punto per punto a quanto argomentato dal Sindaco.

1. L’affermazione che la rete fognaria non è del Comune ma di Viva Servizi che ha la gestione, è il classico tentativo di lavarsi le mani e mettersi a posto la coscienza. Il Sindaco non dice che Viva Servizi è una società di proprietà di 43 Comuni che gestiscono in modo associato il Servizio Idrico Integrato, compresa la rete fognaria e che Falconara con l’8 % delle quote è il terzo socio per importanza e peso politico. Se poi non si ha la forza politica di contare in tale contesto, come avveniva in passato, la colpa è sua e non di altri. Non bastano le passerelle, le comparsate o la delega ad altri (vedi Ancona) per far valere le ragioni della città. Tra l’altro la Signorini è anche la Vice Presidente dell’AATO 2, che è proprio l’organo di programmazione degli interventi sul territorio.

2. La colpa maggiore che abbiamo da sempre addossato alle Giunte di centro destra di Falconara è stata quella di aver assecondato il gestore Viva Servizi nell’archiviare il progetto 2004-2005, di cui era stato realizzato il primo stralcio sperimentale sul litorale di Palombina Vecchia ed aveva un secondo stralcio finanziato, per correre dietro a megaprogetti e studi con Ancona, che hanno fatto spendere tanti soldi pubblici, perdere 15 anni di tempo, per giungere con il nuovo documento preliminare di progettazione alle stesse conclusioni di prevedere vasche di prima pioggia negli stessi siti di allora. Se le giunte Brandoni e Signorini non avessero assecondato l’ostilità di venti bagnini di collocare le vasche interrate lungo la spiaggia, senza cercare localizzazioni impraticabili dentro la città (Parco Aldo Moro, Parco Kennedy, Piazza Europa e Piazza Catalani), i problemi sarebbero in larga parte già risolti. Sarebbe rimasto l’intervento migliorativo del Collettore di gronda.

3. Altro errore imperdonabile, rispetto all’urgenza della bonifica, è stato l’aver accettato, senza battere ciglio, la programmazione degli interventi in 8 anni (5 per la progettazione e 3 per la realizzazione), quando si tratta di opere di ordinaria complessità che possono essere risolte in 2-3 anni. Consultare un qualsiasi studio ingegneristico per avere la conferma. Ripetiamo fino alla noia che in otto anni è stata realizzata l’intera autostrada del Sole.

4. Altra verità nascosta, che il Sindaco non dice ai falconaresi, è quella che i tempi così lunghi sono dovuti al fatto che i 22 milioni di euro previsti per le opere non ci sono. Nel suo messaggio il Sindaco parla di finanziamenti “stanziati” da Viva Servizi, quando in realtà sono semplicemente “programmati”, che è cosa ben diversa. Dica il Sindaco quali iniziative ha assunto per trovare finanziamenti aggiuntivi per accelerare gli interventi, visto che i nostri guai sono causati dalle acque piovane che si immettono in una rete mista.

Come al solito il Sindaco in modo subdolo e non trasparente cerca di smarcarsi dai propri doveri e dalle proprie responsabilità. Su questo argomento i cittadini sono ormai ben informati e non si fanno convincere da messaggi fuorvianti.


da Franco Federici
    Capogruppo Italia Viva





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-07-2020 alle 17:06 sul giornale del 23 luglio 2020 - 1949 letture

In questo articolo si parla di politica, falconara marittima, franco federici, sversamenti in mare, italia viva, comunicato stampa, capogruppo italia viva falconara marittima

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/brly





logoEV
logoEV
logoEV