Civitanova: Civitanova fa bis: anche Borroni in consiglio regionale, "Vittoria di squadra, ora discussione il riassetto dell'amministrazione comunale"

3' di lettura Ancona 22/09/2020 - Il gioco dei resti premia Pierpaolo Borroni, che quindi lascerà la giunta civitanovese per entrare in consiglio regionale. Il grande risultato di Fratelli d’Italia nella circoscrizione di Macerata fa sì che ai meloniani scatti anche il secondo seggio, oltre a quello già certo della trionfatrice Elena Leonardi.

E allora Borroni, forte dei suoi 2.224 voti, può scaldare i motori e diventare il secondo consigliere regionale civitanovese ad Ancona, seguendo il rappresentante dem Francesco Micucci. «E’ un risultato che ritengo in primo luogo importantissimo per il gruppo Fratelli d’Italia di Civitanova e di tutta la provincia di Macerata perché è frutto del lavoro di un gruppo – evidenzia Borroni – in particolare su Civitanova abbiamo avuti dei numeri totalmente inaspettati, per cui ringraziamo di cuore tutti coloro che ci hanno dato fiducia. Evidentemente la buona politica amministrativa del nostro gruppo è stata premiata e non parlo solo di me, ma anche del coordinatore comunale Pantella, della capogruppo Ruffini, del gruppo consiliare e di tutti coloro che fanno parte del partito. È un risultato corale con il quale Civitanova ci ha premiato».

Magari anche l’effetto Leonardi, con la possibilità di indicare in doppia preferenza tanto l’apprezzatissima consigliera portorecanatese quanto l’assessore civitanovese, può aver dato la spinta a entrambi. «Essendo diventati ormai un partito del 20%, appaiati alla Lega e al Pd, non dobbiamo più ragionare nell’ottica di questi particolarismi, ma di far crescere un gruppo provinciale che deve saper amministrare e avere responsabilità di governo – precisa il neo consigliere regionale – si vince sempre di squadra, questa tornata elettorale ce lo ha dimostrato una volta di più. Il partito si è mosso talmente bene a livello provinciale che ha dato la possibilità di essere eletti a tutti quanti: Colosi e Livi non sono arrivati molto lontani da me numericamente».

Ovviamente l’elezione a consigliere regionale implica il dover lasciare il ruolo di assessore al commercio. E così Ciarapica, dopo il benservito servito a Gabellieri un mese e mezzo fa, perderà un altro pezzo della sua squadra. Con due assessori in meno, servirà certamente un mini-rimpasto e Fratelli d’Italia avrà un ruolo cruciale, anche alla luce delle percentuali raccolte dai meloniani in città. «E’ ovvio che lascerò la carica di assessore una volta diventata effettiva la nomina a consigliere regionale – precisa quello che ormai è l’ex assessore al commercio – in ogni caso, dovremo fare una riunione del gruppo civitanovese di Fratelli d’Italia per decidere come muoverci tutti insieme nei prossimi giorni e quindi sottoporre le nostre istanze al sindaco Fabrizio Ciarapica. Ma non c’è fretta, ora ci godiamo questa vittoria».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un articolo pubblicato il 22-09-2020 alle 12:25 sul giornale del 23 settembre 2020 - 215 letture

In questo articolo si parla di politica, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bwI9