Pesaro: Serie C, la Vis Pesaro non va oltre il pari (2-2) contro il Legnago

Vis Pesaro 3' di lettura Ancona 26/09/2020 - Si sono riaccese – finalmente – le luci dello stadio “Tonino Benelli” che nella serata odierna, hanno illuminato la prima giornata del campionato di Serie C (girone B). La Vis Pesaro di Mister Galderisi è scesa in campo per affrontare il Legnago, squadra neopromossa che ha sede nella provincia di Verona. Prima del fischio d'inizio, le due squadre hanno osservato un minuto di silenzio, per ricordare Daniele De Santis della Sezione Aia di Lecce. Quest'ultimo, scomparso tragicamente a seguito dell' aggressione di martedì 22 settembre.

Primi minuti di gara molto positivi della Vis Pesaro che, con una magia di De Feo, ha l’occasione per sbloccare il match: il numero 23 vissino serve un cross al centro dell’area di rigore che, sul più bello, viene intercettato da Antonelli. In agguato, al centro dell'area di rigore, c’era Benedetti. Passano i minuti, i padroni di casa illudono e gli ospiti concretizzano. Infatti, prendono in mano la partita e sbloccano il parziale al minuto 16 con la rete di Rolfini.

Quest’ultimo dopo aver ricevuto l’assist – con un colpo di tacco – da parte di Giacobbe, ha insaccato alle spalle del portiere biancorosso. L’autore del vantaggio, qualche minuto più tardi, sfiora il raddoppio con una conclusione dal limite dell’area di rigore che termina di poco a lato. Sull’azione successiva (29’), la Vis Pesaro trova la rete del pari con Nava: cross di De Feo e colpo di testa del numero 17 vissino che riporta in parità il parziale. Nel finale di primo tempo, i padroni di casa cercano il raddoppio con due tiri dalla distanza (Marchi e Benedetti) che però non creano – grossi - problemi al portiere ospite.

Il secondo tempo inizia senza cambi. Il Legnago molto più pericoloso nei primi minuti della seconda frazione di gara, sfiora la rete del raddoppio con Rolfini: quest'ultimo, dopo aver ricevuto da Riccardi, spara sulla traversa. Qualche minuto più tardi, la partita viene sospesa a causa di un malore in tribuna (vedi foto a fine articolo). Il protagonista di questo sfortunato fatto, è un dirigente della Vis Pesaro che è stato trasportato - in ambulanza - all'ospedale. Dopo alcuni attimi di paura, la gara riprende e la formazione vissina, trova la rete del 2-1 con Gelonese che conclude dalla distanza e insacca: da sottolineare l’errore di Colombo che non ha respinto del giusto modo.

Verso la fine del tempo regolamentare, gli ospiti trovano la rete del pari con Pellizzari: il numero 3 del Legnago, sugli sviluppi di un corner calciato rasoterra, ha realizzato la rete del pari. I ragazzi di Galderisi nell'extra-time (dodici minuti di recupero a causa del malore in tribuna) provano a creare azioni offensive di rilievo, ma complice la scarsa precisione, non riescono ad andare oltre il 2-2. Si conclude in parità, la prima di campionato della Vis Pesaro: in una fredda serata di fine settembre, i biancorossi non riescono ad aggiudicarsi i tre punti e quindi il massimo risultato.

Vis Pesaro (3-4-1-2): Puggioni; Farabegoli, Brignani, Stramaccioni; Nava, Benedetti. L, Ejjaki, Eleuteri; De Feo; Marchi, Marcheggiani. .
A disposizione. Bastianello (P), Gelonese, Lazzari, Lelj, Blue, Cannavò, Faraghini, D’Eramo. All. Giuseppe Galderisi

Legnago (4-3-1-2): Colombo, Ricciardi, Perna, Pellizzari, Zanoli; Ranelli, Gasperi, Antonelli; Giacobbe; Grandolfo, Rolfini.
A disposizione: Pavoni, Ferraro, Melaca, Chakir, Sgarbi, Leoni, Carannante, Girgi, Zanetti, Bulevardi. All. Bagatti.








Questo è un articolo pubblicato il 26-09-2020 alle 21:35 sul giornale del 28 settembre 2020 - 212 letture

In questo articolo si parla di sport, pesaro, vivere pesaro, vis pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bw7v





logoEV