'Ndrangheta, nove arresti nel reggino, sequestri anche a Frontone e Fabriano

polizia notte 1' di lettura Ancona 29/09/2020 - Nove persone sono state arrestate, quattro in carcere e cinque ai domiciliari - dalla Squadra Mobile di Reggio Calabria che ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip su richiesta della Dda reggina.

Come riporta l'Ansa, si tratta di capi, elementi di vertice e prestanome della cosca di Sant'Eufemia d'Aspromonte, funzionalmente dipendente della famiglia mafiosa Alvaro di Sinopoli, imperante anche a San Procopio, Cosoleto, Delianuova e zone limitrofe.

Gli arrestati sono accusati, a vario titolo, di concorso esterno in associazione mafiosa, trasferimento fraudolento di valori ed autoriciclaggio, con l'aggravante dell'agevolazione mafiosa.

L'inchiesta è il seguito dell'operazione "Eyphemos" che nel gennaio scorso ha portato all'arresto di numerosi esponenti di 'ndrangheta a Sant'Eufemia d'Aspromonte.

Nel corso dell'operazione - denominata "Eyphemos II" - la Squadra mobile di Reggio ha anche sequestrato beni per due milioni di euro tra imprese, società, bar, ristoranti e beni immobili, non solo in provincia di Reggio ma anche in provincia di Ancona, un immobile a Fabriano e in provincia di Pesaro e Urbino, un terreno a Frontone.

____
Vuoi ricevere le notizie di Vivere Urbino in tempo reale sul tuo smartphone tramite WhatsApp e Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 3714499877 alla tua rubrica ed invia il messaggio "Notizie ON".
Per Telegram vai su https://t.me/vivereurbino e clicca su "Unisciti".






Questo è un articolo pubblicato il 29-09-2020 alle 08:03 sul giornale del 29 settembre 2020 - 421 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, fabriano, frontone, vivere urbino, 'ndrangheta, sequestri, polizia di notte, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bxcY





logoEV