Confartigianato: "Finalmente partiti i lavori di rifacimento di via Mattei"

3' di lettura Ancona 29/10/2020 - Gilberto Gasparoni segretario di Confartigianati Trasporti An-Pu unitamente al Presidente Elvio Marzocchi di Confartigianato Trasporti ed il gruppo dirigente, presente anche Luca Bocchino responsabile sviluppo di Confartigianato An-Pu, hanno incontrato l'Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Ancona Paolo Manarini che ha illustrato i lavori che saranno svolti sulla Via Mattei nella Zona Zipa del porto di Ancona.

Lavori tanto attesi che partiranno in questi giorni e consentiranno di rifare tutta la Via di ingresso al porto di Ancona. Un intervento da 1,2ml€ che permetterà di ripristinare e mettere in sicurezza una delle direttrici più importanti della città, oggi devastata, per l’accesso al porto e alle sue aziende, per il collegamento con Marina Dorica. I lavori consentiranno di riorganizzare la sede viaria nel tratto di Via Mattei compreso tra l'accesso al by-pass della Palombella e il viadotto proveniente dal quartiere Archi, con il mantenimento delle attuali funzioni di arteria principale di accesso e uscita dal Porto commerciale e dal Porto turistico.

Parallelamente ha affermato l'Assessore Manarini, si è teso a garantire la piena percorribilità in sicurezza sia da parte dei flussi di traffico urbano e di accesso alle strutture produttive dell’area, sia di quelli commerciali e turistici di transito. Il progetto prevede una realizzazione per fasi successive, per garantire una migliore disciplina del traffico veicolare e della sosta; per il completamento di tutte le opere sono previsti 150 giorni; per quanto riguarda i mezzi pesanti, sono previsti 12 stalli per la sosta da 16,5 metri. Importante è la messa in sicurezza dello scambio dei flussi tra la viabilità principale e quella di servizio, dei vari accessi alla cantieristica, alle ditte di logistica e al porto turistico, mediante una rotatoria di connessione tra le due strade posta all'altezza della Camst.

Anche la sosta veicolare privata, utile al personale delle ditte della cantieristica, sono previste due aree di sosta sottostanti il bypass proveniente dagli Archi e, in misura minore, al di sotto del by-pass della Palombella (questi ultimi interventi non sono ricompresi nello stralcio di opere di prossima realizzazione). L'intervento prevede per la sicurezza della circolazione veicolare della zona portuale la bonifica profonda del sottofondo stradale dell'anello della rotatoria e dei tratti di collegamento con il resto della viabilità. Nei tratti dove la vecchia pavimentazione presenta segni di ammaloramento, si procederà ad alcune bonifiche del sottofondo stradale da completare con la posa in opera di una idonea membrana bituminosa antipumping.

Nell'incontro, affermano Gasparoni e Marzocchi, sono stati esaminati lo stato di avanzamento del progetto di costruzione del sovrappasso pedonale davanti all'Ospedale Regionale, della riprofilatura della costa verso nord con il conseguente raddrizzamento della ferrovia e la realizzazione dell'uscita a nord dal porto ed infine della realizzazione della 4° corsia sulla SS 16 nella tratta Falconara Torrette. Confartigianato hanno chiesto che il Comune dedichi la massima attenzione al cronoprogramma dei lavori e che venga permesso per il periodo dei lavori in corso il passaggio dei camion sul viadotto a sud pei i TIR diretti verso sud cosi da alleggerire i passaggi sulla Via Mattei ristretta dai lavori in corso.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-10-2020 alle 17:01 sul giornale del 30 ottobre 2020 - 255 letture

In questo articolo si parla di trasporti, politica, porto di ancona, via mattei, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bz9I





logoEV