Fano: Vendita di fuochi d'artificio ai minori, denunciato titolare di una attività

botti di capodanno fuochi d'artificio 1' di lettura Ancona 31/10/2020 - La Polizia Locale di Fano ha predisposto specifici controlli in previsione della ricorrenza di Halloween. In occasione di uno di questi servizi, svolto in abiti civili, finalizzato alla prevenzione e contrasto degli illeciti a tutela dei minori e volto ad inibire la vendita di fuochi d’artificio agli stessi, ha accertato la vendita ad un minore di una scatola da materiale esplosivo in piena violazione della normativa vigente in un negozio di oggettistica orientale.

Gli agenti di Polizia Locale hanno provveduto al sequestro penale del materiale e alla denuncia a piede libero della titolare dell'attività commerciale.

L’Assessora PL Sara Cucchiarini “Questo servizio è stato predisposto anche a seguito di segnalazioni che pervengono dalla cittadinanza per gli spari di petardi e altro materiale esplosivo che abitualmente avvengono a ridosso della festa di Halloween e che oltre al disturbo alle persone recano spavento agli animali ma cosa più grave è che molto spesso sono bambini e ragazzi minorenni a maneggiare materiale considerato da gioco che è invece materiale esplosivo e pericoloso”.

La Comandante Anna Rita Montagna “Il Corpo di Polizia Locale anche a seguito di indicazioni emerse dagli incontri tenuti in Prefettura e Questura, oltre ai servizi mirati presso di centri di vendita di prodotti pirotecnici, sta eseguendo controlli volti alla tutela dei più giovani, presidiando i luoghi di maggiore aggregazione quali Sant' Orso San Lazzaro, Poderino nonché alcuni Parchi delle zone più periferiche come Bellocchi, Centinarola e Fenile al fine di monitorare eventuali festeggiamenti, che come ben noto sono vietati in questo periodo di emergenza sanitaria.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-10-2020 alle 17:59 sul giornale del 02 novembre 2020 - 335 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, fuochi d'artificio, comune di fano, botti di capodanno, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bAsB